rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
A Teatro con Giada

Opinioni

A Teatro con Giada

A cura di Giada Giaquinta

Claudia Negrin e la Skené Company ci coinvolgeranno in una commedia fuori e dietro le quinte

Al Teatro verga dal 4 al 27 febbraio le repliche di "Rumori fuori scena" , una rappresentazione nella rappresentazione in cui il limite fra realtà e finzione diventa labile

Se la buona riuscita di uno spettaco dipende dall'abilità del regista, dalla professionalità degli attori e dal loro livello di affiatamento, in "Rumori fuori scena" occorre un vero lavoro d’equipe: senso del tempo e grande affiatamento fra gli interpreti sono qualità indispensabili per il successo di questa pièce,  in origine "Noises off" di Frayn, rappresentata in tutto il mondo con grandissimo successo, in virtù del fatto che l'autore porta alla luce una personale reinterpretazione dei rapporti umani.

La trama è nella trama. Nel tentativo di allestire una classica commedia degli equivoci infatti, i componenti della compagnia in questione si troveranno a rendere impossibile il lavoro del regista che, costretto a barcamenarsi tra vizi, debolezze, amori e odi degli attori, rischierà di compromettere l'esito dello spettacolo. Ma si tratta di una difficoltà solo apparente per la -reale- regista Claudia Negrin, che dichiara di aver voluto giocare su ritmi molto serrati per evidenziare esilaranti inciampi che "spiccano come note di gusto su tutto il resto".
I tic degli attori, i limiti interpretativi, le paturnie del regista costretto a metterli in scena velocemente e le piccole storie che rimescolano gli umori prima, durante e dopo la rappresentazione, sono escamotage che consentono una caratterizzazione estrema dei personaggi: la svampita, la soubrette, il precisino, l’indeciso, l’ubriacone, l’aiuto e il suo regista: Elementi che, inducono dalle prime battute a deridere gli stereotipi.
Una doppia commedia, quella che si svolge davanti e dietro le quinte, dal grande ritmo e verve.
Se in questa rappresentazione nella rappresentazione il limite fra realtà e finzione diventa labile, le risate saranno di sicuro reali.
Saranno Gabriele Amietta, Michele Bottini, Manuela Cattaneo, Anna Di Maio, Claudio Gherardi, Luca Criscuoli, Alessia Lanzi, Alberto Pistacchia e Carolina Sterzi gli interpreti che metteranno in scena fraintendimenti, equivoci e,propri o simulati con abilità, sgarbi, vizi, gelosie.
Negli ultimi anni, Skené Company è stata compagnia residente presso il Teatro Verga di Milano, dove ha avviato un progetto completo di stagione prosa, stagione ragazzi, laboratori per bambini ed adulti, la Rassegna di Teatro Classico. E' una compagnia teatrale di nuova costituzione, nasce da un progetto e una linea artistica condivisa da un nucleo di professionisti che da anni circuitavano all'interno del Piccolo Teatro di Milano. Rispecchiandosi nell'ideale Strehleriano di teatro, la Compagnia mira a recuperare un modo di fare teatro onesto e popolare, vicino al vivere quotidiano del pubblico in un momento sia storico sia teatrale molto difficile.

La regista Claudia Negrin ha frequentato il corso “Jacque Copeau” al Piccolo Teatro di Milano diretto da Giorgio Strehler ed entra a far parte della Compagnia Stabile del Piccolo nel 1989. Ha affiancato la sua attività di attrice a quella di aiuto regista con Marine Flash e dopo numerose esperienze sulle scene di vari teatri stabili italiani e stranieri, si è avvicinata alla regia e all’insegnamento all’Aslico a Milano negli anni ’90; esperienza che continua al Filologico ed in altri laboratori teatrali. Con uno di questi, nel 2004 approda al Teatro Verga dove agli inizi del 2006 fonda la Compagnia Stabile.

Si parla di

Claudia Negrin e la Skené Company ci coinvolgeranno in una commedia fuori e dietro le quinte

MilanoToday è in caricamento