Venerdì, 22 Ottobre 2021
A Teatro con Giada

Opinioni

A Teatro con Giada

A cura di Giada Giaquinta

Il Teatro San Babila chiude

La Parrocchia di San Babila ha vinto la battaglia legale sul mancato rinnovo del contratto di gestione ottenendo l'ingiunzione di rilascio immediato

"Il Teatro San Babila è parte della storia di Milano e appartiene ai milanesi", così Gennaro D'Avanzo, direttore artistico del Teatro ha reagito alla sentenza del Tribunale di Milano. Da diverso tempo era in corso una lunga battaglia legale, tra l'arciprete della storica chiesa e il direttore artistico del teatro, Gennaro D'Avanzo per il mancato rinnovo del contratto di gestione.

Nato alla fine degli anni '60 come omaggio della città al pontefice Paolo VI, già arcivescovo di Milano, il teatro San Babila è da sempre un vivaio di talenti dello spettacolo, con un repertorio che va dai classici agli autori moderni e contemporanei. Una programmazione che tuttavia sembra non convincere più la parrocchia, che in qualità di proprietaria dello stabile ha deciso di non rinnovare più il contratto con l'associazione culturale Teatro San Babila, che lo gestisce dal 1977.

Il direttore artistico del Teatro San Babila rilascerà una conferenza stampa il 1° febbraio e dichiara di essere sbigottito da questa sentenza e di voler utilizzare tutte le armi lecite per arrivare in Cassazione.

Il 5 febbraio è stata presentata un’istanza al Sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, protocollo numero PG 97002/2013, da parte del Comitato “Salva Teatro San Babila” per richiederne un intervento in merito alla situazione del Teatro San Babila. Il Comitato si è formato in maniera spontanea, costituito dallo scrittore Edmondo Capecelatro e dal tenore Arturo Testa, e in soli 5 giorni ha raccolto più di mille firme. Ad esso hanno aderito anche diversi attori, quali: Massimo Dapporto, Vanessa Gravina, Debora Caprioglio, Anna Mazzamauro, Gianfranco D’Angelo, Francesco Paolantoni.

Lo sfratto esecutivo intentato da alcune parrocchie nei confronti di luoghi di cultura è un fenomeno non estraneo a diversi diversi comuni italiani, da nord a sud, con conseguente perdita di tradizioni, valori ed esperienze culturali di buona parte del territorio nazionale. Voi cosa ne pensate?

Si parla di

Il Teatro San Babila chiude

MilanoToday è in caricamento