A Teatro con Giada

Opinioni

A Teatro con Giada

A cura di Giada Giaquinta

"Voglia di tenerezza" al Teatro Manzoni

Con Anna Galiena, Karin Proia, Fabio Sartor, in scena dal 9 al 28 novembre

Lasciatevi emozionare dall'opera che da domani sarà in scena al Teatro Manzoni, la cui programmazione è sempre ricca di rappresentazioni spettacolari non solo per la professionalità e talento di attori e registi, ma anche per i temi trattati. E' la storia di Aurora, ma potrebbe essere la storia di tutti noi, perché il romanzo di Larry McMurtry, che ispirò James L.Brooks per il film con Shirley MacLaine, Debra Winger e Jack Nicholson, è dotato di una notevole forza introspettiva. L’adattamento per il teatro, firmato da Dan Gordon, accentua ancor di più, per la sua asciuttezza e la conseguente rara intensità, la componente umana, esaltando con mille sfumature, comiche, drammatiche, poetiche.

La protagonista,  rimasta vedova molto presto, negli anni si lega motlissimo alla figlia Emma, instaurando un legame fortissimo con questa. Un legame, quasi morboso, perché la donna è molto possessiva. Emma, come per fuggire da questo rapporto, sposa l'insegnante Flap contro il volere della madre. Il matrimonio però non è felice ed Emma inizia una relazione con un altro uomo. Il rapporto tra i due si interrompe anche questa volta; nel frattempo Emma scopre che Flap la tradisce e i due si separano. Aurora invece, rifugge l'amore e nonostante abbia molti corteggiatori, non si è più risposata dopo la morte del marito. Ma in occasione della sua festa di compleanno, terrorizzata dall'avanzare dell'età, Aurora accetta la corte del suo vicino di casa Garreth, un ex astronauta alcolista e donnaiolo. La loro è una relazione "unilaterate": Aurora si affeziona all'uomo, ma lui non riesce a essere monogamo.Anche il rapporto con la figlia non va a gonfie vele, ma nel momento in cui sembra irrecuperabile, il colpo di scena: Emma decide di affidarle i propri figli, dopo aver scoperto di avere un cancro incurabile. La sua malattia è l'occasione per una riconciliazione anche con il marito, che ora vive con la sua amante. Nonostante la loro relazione sia finita, Garreth sta vicino ad Aurora e aiuta i bambini a superare il dolore per la morte della madre. 

Un film, una pièce teatrale in cui commedia e dramma convivono una profonda conoscenza dell’animo umano e una tecnica professionale di altissimo livello.

Teatro Manzoni, via Manzoni 42

 

Si parla di

"Voglia di tenerezza" al Teatro Manzoni

MilanoToday è in caricamento