rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Milanodavedere

Ricetta del risotto giallo (risòtt giald) in dialetto

La vera ricetta del risotto milanese... in milanese. E la storia delle sue origini

Riso, burro, midollo tritato (di manzo o bue), grasso d'arrosto (meglio conosciuto come grass de rost) brodo bollente (dado vietato!!!) , cipolla tritata, zafferano, sale e parmigiano. Questi sono gli ingredienti per la preparazione del risotto alla milanese.

Trovata qualche differenza rispetto a quello che fate di solito? In una prossima sezione magari metteremo anche come prepararlo, ma oggi ci soffermiamo su come nasce questo famoso risotto giallo. Come spesso accade, cadiamo nelle leggende, del forse è vero, chi lo sa: a noi piace pensarla così....Siamo nel 1792 e  Mastro Valerio di Fiandra, un fiammingo al lavoro sulle vetrate del Duomo, aveva come aiutante un ragazzotto il cui soprannome era Zafferano. Tale nomignolo derivava dal fatto che aveva la passione di aggiungere lo zafferano durante la preparazione dei colori per dar loro un tocco di vivacità.

Scherzando su questa sua abitudine un giorno Mastro Valerio gli disse che a furia di aggiungere zafferano ovunque, un giorno l'avrebbe messo anche nel mangiare. Zafferano, l'assistente, non se lo fece ripetere due volte: il giorno delle nozze della figlia del suo capo, un pò anche per gelosia, si mise d'accordo con il cuoco e aggiunse lo zafferano al riso.

Quando i piatti arrivarono a tavola, tutti rimasero stupiti nel vedere tanto colore in una pietanza solitamente "smorta". Ma dopo qualche imbarazzo, l'assaggio del riso colorato lasciò di stucco anche per il sapore. E quel tocco di color oro, sinonimo di allegria e ricchezza fece tutti più contenti. Anche senza internet la notizia si diffuse in tutta la città: tutti volevano assaggiare il risotto giallo.


 
RISÒTT GIALD

Ingredient per 4 persònn

400 gramm de ris (Carnaròli)

75 gramm de parmigian grattaa

100 gramm de butter

1 liter e ½ de broeud de carna

Ona bèlla scigolla

50 gramm de midolla de boeu

Ona vintena de barbis de zaffran

Comincia cont el preparà in d'ona tazzina i barbis de zaffran e versegh a sora on poo de broeud (minga tròpp) bèll sbrojent.

Taja-giò fin, fin la scigolla, mèttela in d'ona cazziroeula con 50 gramm de butter ,la midolla de boeu tajada a tocchèi e lassa rosolà a foeugh bass per on quart d'ora.

Adèss giontegh el ris e fal insaorì on moment cont el rugà tusscòss cont on cuggiaa de lègn.

Giontegh on cazzuu de broeud bèll sbrojent, alza el foeugh e messeda semper senza mai fermass e man, man giontegh, quand l'è necessari, alter broeud (semper sbrojent) in manera de mai lassà sugà el risòtt.

Quand el ris el sarà quasi còtt occor passà cont on colin i barbis de zaffran che prima avevom lassaa a moeuj in del broeud, per quèst occor schiscià cont on cuggiarin de caffè i barbis e giontà el liquid ottegnuu al risòtt e lassà fenì la cottura.

Prima de mètt in tavola el risòtt occor giontagh el butter che gh'era vanzaa e el parmigian grattaa e rugà ben, ben tusscòss per mantecà.

Quand el risòtt el sarà impiattaa, mettegh de soravia anmò ona bèlla sbroffada de formagg grattaa.

Bon appetitt!

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricetta del risotto giallo (risòtt giald) in dialetto

MilanoToday è in caricamento