rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021

Opinioni

MilanoToday

Redazione MilanoToday

B è il padrone di Milano

Berlusconi fa vedere le bellezze di Milano al suo amico Medvedev. Per l'occasione chiude il passaggio in piazza del Duomo ai liberi cittadini e si fa fotografare da una schiera di paparazzi davanti al Cenacolo…cosa vietata ai comuni mortali! Il Marchese del Grillo lo diceva sempre: "Io sono io e voi non siete un…."

Pensavo che questa estate mi sarei annoiata per mancanza di argomenti per il forum e invece….Invece come al solito Berlusconi mi fornisce degli ottimi spunti per scrivere! Qualche giorno fa, in occasione del concerto sulle guglie del Duomo, Berlusconi si è presentato in centro a Milano e qualche giorno dopo ci è tornato con il suo amico russo Medvedev per un giro della cattedrale, un amaro Zucca in Galleria e una breve visita al Cenacolo.

In occasione del concerto, un gruppo di cittadini (una ventina di persone circa) ha deciso di presentarsi in Piazza del Duomo per vedere gli sviluppi della manifestazione, ma al loro arrivo in centro hanno trovato un cordone di carabinieri ad aspettarli, che gli ha impedito l'accesso nella piazza. Qui sotto potrete trovare il video e guardare soprattutto la faccia dei carabinieri costretti a respingere i cittadini senza motivazioni reali, ma perché sono stati così "istruiti dall'alto". La cosa è piuttosto grave: un gruppo di privati cittadini non ha il diritto e il permesso di passeggiare nella piazza centrale della nostra città (pericolose facce antagoniste poi…le vedrete dal video…brutti ceffi: potevano essere i miei genitori!), perché Berlusconi ha deciso così: o meglio, qualcuno si è piegato ai diktat dell'imperatore e ha ceduto alle sue richieste. Ci tengo a precisare che la sua sicurezza personale è un discorso (e per quella ha un plotone di ex Mossad), ma limitare la libertà personale di cittadini è un altro!

Mi piacerebbe ricordare che durante il periodo fascista esisteva il reato di adunata sediziosa, che prevedeva l'arresto per i capannelli in strada di più di un tot numero di individui per paura di eventuali problemi di ordine pubblico. Io la butto lì così eh…

Poi, dopo qualche giorno B ha pensato di portare il suo omologo russo a vedere il Cenacolo (con visita al Duomo e amaro Zucca in galleria). Chi abita a Milano, ma anche chi ci viene come turista, sa che per entrare nel refettorio di Santa Maria delle Grazie dove si trova l'opera di Leonardo ci sono molte limitazioni. Una delle regole fondamentali è che il Cenacolo non si può fotografare, perché non è un semplice quadro ma un'opera dipinta direttamente sul muro del refettorio che risente particolarmente il passaggio del tempo (i restauri conservativi sono continui). E che cosa si trova sulle pagine di tutti i giornali, le foto di B e Medvedev in posa davanti al prezioso dipinto leonardesco, bombardato per l'occasione da decine di flash. I piedi in testa anche al più grande genio di tutti i tempi, ma quando si è "statisti" queste sono inezie.

Perché? Perché lui è Berlusconi e fa quello che vuole e quando vuole…Come diceva il Marchese del Grillo: "Io sono io e voi non siete un caxxo".

Nel frattempo…Buona città!
S.

Ecco tutti i video della giornata che ho trovato:

Si parla di

B è il padrone di Milano

MilanoToday è in caricamento