Opinioni

MilanoToday

Redazione MilanoToday

De Corato fa la guerra alla doppia fila! Finalmente...

Finalmente una guerra di De Corato che posso condividere: telecamere preposte alle multe per chi parcheggia in doppia fila. Un cancro per questa città fatta di piccole vie e per i poveri ciclisti, pedoni e utenti dei mezzi pubblici di questa città

I festeggiamenti per il mio compleanno devono avermi rammollito (sarà stato il vino), perché oggi mi tocca applaudire il nostro sceriffo De Corato. Non avete sbagliato blog sono sempre Sarah e la penso sempre nello stesso modo, ma quando qualcuno degli incompetenti che gestisce questa città fa qualcosa di buono, sono propensa a dargliene atto.

E quel qualcosa di buono sono le “telecamere a strascico”, montate sulle auto della polizia municipale che registreranno in movimento le targhe delle auto in doppia fila per poi elevare una contravvenzione. Nella sua forsennata lotta contro la doppia fila in Paolo Sarpi, che maschera evidentemente il tentativo di mettere i bastoni tra le ruote alla comunità cinese, finalmente lo sceriffo ha colpito nel segno.

Da ciclista, utente già bistrattato della strada, non posso che essere contenta di questa decisione. Ogni volta che devo infatti spostarmi verso il centro della carreggiata per superare una macchina parcheggiata in seconda fila rischio la vita. La possibilità di essere travolti da una macchina che, senza guardare, arriva a velocità sostenuta è reale. Per non parlare del fatto che di solito chi parcheggia in seconda fila è di fretta e apre la portiera senza prestare attenzione, falciando il povero ciclista di turno che sfortunatamente cerca di stare più a destra possibile della carreggiata.

Per non parlare del danno al traffico dei mezzi pubblici. Lavoro in zona Sant’Ambrogio e quello che succede a tutte le ore del giorno in via San Vittore è indecente. File di macchine in doppia fila o parcheggiate in divieto di sosta, bloccano il passaggio regolare della 50 e della 58, i due autobus che passano nella via. I conducenti devono procedere alternatamente per poter passare: prima quello che va verso il centro e solo dopo quello che va verso la periferia e poi ovviamente le corse sono in ritardo. Ci fosse poi un vigile una volta ogni tanto…

Credo che il meglio della “doppia fila” però, sia possibile vederlo in Via Pisacane (zona Porta Venezia). Durante gli orari di entrata e di uscita dalla scuola (direi le 8 del mattino e le 16 al pomeriggio), entrambi i sensi di marcia hanno macchine in doppia fila addirittura terza alcuni giorni: inutili e inquinanti madri con il Suv che vanno a prendere i loro pargoli! Poverini, non vorrai mica farli camminare fino a casa (e di solito le elementari e le media i ragazzini li fanno nella scuola del quartiere). E anche qui, nonostante sia una situazione che si ripete regolarmente, non si vede un vigile che sia uno! Anzi uno si vede: è quello che fa passare gli studenti al passaggio pedonale, ma se gli chiedi di intervenire ti dice che “non è il mio compito”.

Vediamo come va, nel frattempo E SOLO E SOLAMENTE per le telecamere a strascico, viva De Corato!

Nel frattempo…Buona Città!
S.
 

Si parla di

De Corato fa la guerra alla doppia fila! Finalmente...

MilanoToday è in caricamento