Il tempo delle mele (marce)

Indagato per corruzione l’ex assessore Ponzoni: avrebbe preso mazzette dai mafiosi. Prima di lui una sfilza di altri politici locali. Forse la scusa della mela marcia che rovina l’albero comincia a non poter andare più bene…

E' notizia fresca di ieri: l’ex assessore regionale all’Ambiente Massimo Ponzoni, ora segretario del consiglio regionale, è stato iscritto nel registro degli indagati con l’accusa di corruzione. Secondo i pubblici ministeri che conducono l’inchiesta, Ponzoni avrebbe preso una tangente da 250mila euro, per “oliare gli ingranaggi” e favorire l’approvazione di una variante al piano regolatore di Desio. La mazzetta, l’avrebbe presa da persone riconducibili alla criminalità organizzata (‘ndrangheta per essere precisi, ma si sa a Milano “la mafia non esiste”, vero prefetto?).

Sempre la stessa storia direte voi! A Milano e in Lombardia di recente c’è stata una sfilza di politici “allacciati” per corruzione: l’ex assessore di Pavia Gariboldi (moglie di Abelli del Pdl), il mitico Piergianni Prosperini e poi Milko Pennisi, beccato a farsi passare la mazzetta in Piazza San Fedele manco fossero i ruggenti anni 80. Poi ovviamente questi hanno patteggiato tutti!

Il segretario ha prontamente smentito le accuse questa mattina dalle pagine de Il Giornale e si è detto anche disposto ad essere sentito dai magistrati, per provare l’infondatezza della accuse. Io non sono certo qui a fare il lavoro dei magistrati, ma vi dico esattamente che cosa succederà ora.

Per prima cosa tutta la maggioranza farà quadrato intorno al suo ex assessore e criticherà l’opposizione che ne chiede già oggi le dimissioni, dicendo che “uno è innocente fino a prova contraria” o che “le indagini e i processi non si fanno sui giornali”. Non ci dimentichiamo che l’ex presidente francese Villepin, accusato di falsa denuncia, ha abbandonato la politica per tutto il tempo del processo per poi tornarvici una volta scagionato.

Se le cose si metteranno male poi, sarà il momento della scusa della “mela marcia”: come è successo a livello nazionale per Scajola (ex coordinatore nazionale del Pdl, mica il primo venuto), se la situazione diventa scottante si scarica il colpevole di turno per poi disconoscerlo completamente e bollarlo come “uno e solo”.

Tutte queste mele marce cominciano a puzzare di raccolto interamente marcio. Forse occorrerebbe una serie riflessione sulla politica italiana e sul fatto che ormai sia diventata il mezzo per ampliare il proprio potere e la propria azione personale per un tornaconto per se stessi o per i propri amici.

E voi cosa ne pensate?

Nel frattempo…Buona Città!
S.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (8)

  • Avatar anonimo di stefano
    stefano

    il magna magna generale che impera in lombardia è davvero una schifezza. abbiamo ormai orde di ladri ciellini che si spartiscono tutto in combutta con la ndrangheta. poi pero sono tutti in prima fila la domanica a fare la comunione, primo tra tutti il celeste formigoni. si sveglino gli elettori leghisti, coi loro voti stanno sostendendo una cricca di papponi, quasi peggiori dei tanto odiati democristiani di roma ladrona.

  • Avatar anonimo di flavio
    flavio

    In Lombardia è evidente essendoci d'appertutto governi di destra le tangenti riguardano quasi esclusivamente esponenti del PDL. Noto con dispiacere che in altre regioni (Toscana, Abruzzi, Campania e Puglia) governate dal centro sinsitra la solfa non cambia: Luciano D'Alfonso, numero uno del Pd regionale e sindaco di Pescara,a Napoli In manette due assessori del Pd e l'imprenditore Alfredo Romeo, Leonardo Giombini, il costruttore legato alle cooperative rosse, e la Coop Centro Italia, in Puglia l’imprenditore Enrico Intini, anche lui vicino a D’Alema. Al centro di tutto un nome che ormai dovrebbe esservi familiare: Gianpaolo Tarantini. Quindi la domanda che pongo è questa, non è che è il sistema della politica italiana ad essere corrotto?

    • Avatar anonimo di Sarah
      Sarah

      Intervengo sempre poco,  ma quest volta devo: forse tu non leggi bene: "Tutte queste mele marce cominciano a puzzare di raccolto interamente marcio. Forse occorrerebbe una serie riflessione sulla politica italiana e sul fatto che ormai sia diventata il mezzo per ampliare il proprio potere e la propria azione personale per un tornaconto per se stessi o per i propri amici." Questo non è riferito ne a destra ne a sinistra...c'è scritto politica italiana. Per di più questo è un blog su Milano e la lombardia: quello che succede in Toscana non mi riguarda (almeno come tema per il blog). Se poi la Lombardia la governa da oltre vent'anni il centrodestra, non è certo colpa o merito mio ma degli elettori! Per una volta possiamo fare un discorso sui costi che lievitano delle opere pubbliche a causa di tutto questo continuo "oliare gli ingranaggi", vogliamo metterlo in relazione al fatto che ci chiedono una finanziaria lacrime e sangue...e poi queste sono le cose che succedono???

      • Avatar anonimo di flavio
        flavio

        m ispaice ma i ltuo intento era chiaro, e lo si evince dall'articolo, l oschifo è Berlusconi a scendere (magari è anche vero) però non menzion imai e dico mai le ca gate che fanno quell idella sinistra, io invece quando la destra sbaglia sono il primo a prendere le distanze. Finanzairia di lascirme e sangue?Quella di Ciampi è stata una finanziaria lascirme e sangue (120 milioni di euro tutti in tasse) o quelal di Prodi (90 milioni d ieuro sempre in tasse!) informati priam di parlare della finanziaria, che prevedo per lo più tagl iai dipendenti pubblici (compresi gli onerevoli) la chiusura di ben 9 province ed altri tagli alla spesa. A me no che sei una dipendente pubblica che guadagna più di 80 mila euro all'anno allora può essere che piangerai lacrime esangue! ps non è vero che non intervieni mai, intervieni spesso quando pubblico io un post perchè ovviamente non "ti paice"! però dico la verità inzi ad essermi "simpatica" in fondo sappiam otuti e due che viviamo in una società di m....forse noi tutti se ci impegnassimo potremmo cambaire le cose, iniziando a ripudiare tutti sti politici furbacchioni!

        • Avatar anonimo di Sveglia
          Sveglia

          Berlusconi Papa! Formigoni vicario.

        • Avatar anonimo di Sarah
          Sarah

          Ti ripeto che la Lombardia è in mano al centrodestra da 20 anni e questo è un blog di informazione locale: se qui governasse il centrosinistra stai sicuro che ce ne sarebbe anche per loro! A me di Berlusconi interessa veramente poco, sia chiaro, come poco mi interessa di questo centrosinistra: nessuna delle personalità o partiti di entrambi gli schieramenti suscita in me un minimo di fiducia! Credo che tu sia preconcettualmente prevenuto. Se guardi ad ognuno dei miei post io critico una cosa ben speci****** che viene fatta da qualcuno in particolare: il colore della giacca fa poca differenza...ma ripeto...in Lombardia è un domio ventennale quello del centro destra! Aspetto con ansia il giorno in cui qui sarà territorio del centrosinistra...ne avrò anche per loro e se hai letto bene tutto il blog...ce ne sno già di cose anche per loro!

          • Avatar anonimo di gruppo antiflavio
            gruppo antiflavio

            insomma sarah come ti permetti di criticare l'amatissimo papi del consiglio! sta facendo tante cose belle per l'italia! è un bell'uomo, è generoso, vuol bene ai piccoli (specialmente alle ragazzine minorenni), ora con questa meravigliosa finanziaria ci regala i soldi togliendoli agli odiati onorevoli, cosa vogliamo di pu dalla vita?!?! putin?

  • Avatar anonimo di maggie
    maggie

    Il problema delle mele marce è che non cadono mai troppo lontano dall'albero, che è evidentemente marcio già di suo!

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento