Martedì, 15 Giugno 2021

Arriva nei cinema milanesi il "Ritorno al futuro Day": il successo (anche) grazie a un'Alfa

Il 21 ottobre 2015 viene proiettato dall''85 Martin McFly. E lo fa sulla mitica DeLorean, auto ispirata in tutto e per tutto alla milanesissima Alfa Iguana

La macchina di Martin McFly

Il 21 ottobre 2015 è una giornata speciale per gli appassionati di cinema. E' la data, infatti, dove viene proiettato Martin McFly in uno dei suoi viaggi nel tempo nella fortunata triologia "Ritorno al Futuro" di Roberto Zemeckis. 

Tutti i cinema si preparano a festeggiare l'evento con proiezioni speciali e omaggi alla saga interpretata da Micheal J. Fox. In questo elenco ci sono le sale aderenti in città alla kermesse.

Ma c'è una piccola, grande curiosità legata a questa ricorrenza e, indirettamente, a Milano. Come tutti sanno, Martin inserisce "21 ottobre 2015" sullo schermo del flusso catalizzatore della sua DeLorean Dmc-12, un'auto sportiva diventata cult con portiere ad ali di gabbiano che, nel mercato reale, non ebbe un gran successo. Ne furono realizzati circa 10mila esemplari, e l'azienda produttrice presto dichiarò fallimento nella prima metà degli anni Ottanta. Fu il suo unico prodotto. Nessuno si immaginava che avrebbe avuto, grazie alla pellicola, una seconda vita così splendidamente burrascosa.

La vettura venne scelta per il film per il suo aspetto futuristico, squadrato, così di rottura. Le portiere con apertura verticale-trasversale la facevano sembrare un'astronave (tutto funzionale alla scena notturna dello "sbarco" nel fienile) e un mezzo quasi fantascientifico per gli anni Cinquanta. Bene. Tutto questo mai sarebbe potuto accadere senza un prodotto milanesissimo, il prototipo dell'Alfa 33 Iguana, che è possibile vedere nella gallery di foto. Fu questa sportiva a ispirare in tutto e per tutto la DeLorean.

Pensata da Giugiaro, venne presentata alla fiera Sport Car di Monza, alla fine degli anni Sessanta. Mai messa in produzione, era una belvetta basata sulla Tipo 33, con un rabbioso V8 da circa 250 cavalli. Tutte le sue soluzioni stilistiche sarebbero confluite nella supercar equipaggiata da Emmett Lathrop "Doc" Brown per far viaggiare nel tempo Martin. E chissà che mercoledì, giorno del suo arrivo, non passi anche al museo dell'Alfa di Arese.

Si parla di

Arriva nei cinema milanesi il "Ritorno al futuro Day": il successo (anche) grazie a un'Alfa

MilanoToday è in caricamento