T'el see che a Milan... ?

T'el see che a Milan... ?

Sciuragram: elogio delle vere sciure milanesi su Instagram

Sono bellissime donne che hanno superato gli 'anta, di buona famiglia, ritratte in momenti quotidiani; eleganti e alla moda, baluardi della borghesia milanese che si sta sgretolando

Una delle eleganti signore riprese nel quotidiano dall'account

Era chiamata alta borghesia milanese. Dame, amanti e mogli di industriali e finanzieri, eleganti signore in pelliccia tra uno struscio in Montenapo e una prima alla Scala. Le foto patinate della Milano da bere ne ritraggono a bizzeffe. Pieghe perfette, collier così brillanti da abbagliare, cappelli Ascot. Figlie di un tempo che sta sfuggendo, tra minimal a tutti i costi, 'meglio è meno', 'viva la gggente abbasso la ka$ta' e afflati ecosostenibili. Ricordate la diamantata pazzesca della contessa Serbelloni Mazzanti Vien Dal Mare? Ecco.

Chi si sognerebbe, ora, di girare col collo affondato nel visone in via Verri? Nessuno. O quasi. Le nostalgiche ci sono eccome. Perchè quel mito quasi romantico del "Ma che bella sciura di classe" rivive sui social. Come tante cose, riscoperte e spolverate dalla cantina al mondo digitale. Spopola da tempo, infatti, Sciuragram, un account Instagram che raccoglie le irriducibili del bello, antesignane dell'eleganza, fari di grazia tra giargiana e imbruttiti. Già 20mila i fan. Il gestore e il creatore, secondo quanto appurato, sarebbe uno studente 25enne. Sono dipinte donne di buona famiglia, ormai approdate al tramonto degli 'anta, che non vogliono e non possono appiattirsi al nuovo mondo fatto di shorts inguinali e hipster barbuti. 

sciuragram-2

Il canale raccoglie le foto dei follower per le vie di Milano e pubblica le migliori sciure. Ne esce una galleria surreale, così pacchiana da splendere di bellezza inondante, mentre le portatrici del bello si destreggiano tra smog, Area C, venditori di rose in Cairoli e spesa. Guardano lo scorrere del quotidiano meneghino con aria altezzosa, così superiore da non potere non amarle. Un caffè da Sant Ambroeus, due pasticcini da Cova. Sono sole, a braccetto con l'amica di pari rango, con le figlie o con la badante rigorosamente filippina. Non rifuggono la tecnologia, agghindando gli smartphone con cover di brillanti, aggiornate su gossip e pettegolezzi. Qualcuna sembra uscita direttamente da una soap opera di intrighi famigliari. Non seguono le mode; le dettano e dettavano. E se la ghignano, vedendo i commenti alle loro foto i quali trasudano un'ammirazione divistica delle follower che neanche Paris Hilton. In fondo, cara Chiara Ferragni, la strada è ancora lunghissima; e loro, dall'olimpo delle sciure, ti guardano ancora dall'alto in basso. 

sciura_2-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, la Lombardia è zona arancione: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

  • Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

  • Milano, il negozio vieta l'ingresso "alle persone vaccinate di recente": il cartello diventa virale

  • Da oggi al 15 gennaio Lombardia in zona arancione, cosa si può fare e cosa no

  • Fontana: "Lombardia zona rossa, non ce lo meritavamo"

Torna su
MilanoToday è in caricamento