Ritorna Brerart 2014: dal 22 al 25 ottobre a Milano

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Si inaugura ufficialmente mercoledì 22 ottobre la seconda edizione di BRERART, l'evento ideato da Consorzio FIA per comunicare e promuove al grande pubblico di appassionati l'Arte Contemporanea. Con BRERART 2014, in programma dal 22 al 25 ottobre 2014 e in anteprime esclusive nelle giornate del 20 e del 21 ottobre, il quartiere Brera diventa nuovamente protagonista: vernici ed eventi animeranno per una settimana il "cuore" della città di Milano.

Grazie alla partecipazione del pubblico milanese della prima edizione 2013, BRERART 2014 si caratterizza per la grande capacità attrattiva e di fare network dove pubblico e privato lavorano in rete per l'Arte: più di 50 sono i musei, le gallerie d'arte e le showroom impegnate e contaminate dall'arte contemporanea; 139 gli artisti italiani e internazionali che partecipano.

BRERART 2014 è oggi riconosciuta per rilevanza artistica e sociale, valore sottolineato dal notevole sostegno istituzionale. La Commissione Europea ha concesso il patrocinio e sono state coinvolte molte istituzioni: la collaborazione del Comune di Milano con la Zona 1, la Regione Lombardia, la Camera di Commercio di Milano, l'Accademia di Brera, le Associazioni Confcommercio, Comufficio, Assomab e WWF.

I contenuti artistici e culturali di BRERART 2014 sono articolati in tre "universi di discorso" principali:

1) Il rapporto tra Arte e Città con "The CURA Contemporary Urban Art Scene", gestito direttamente da BRERART. "Gli interventi artistici di questa sezione" - illustra Oddone Sangiorgi presidente del Consorzio FIA, organizzatore della Settimana dell'Arte Contemporanea - "costituiscono un vero e proprio laboratorio inedito per Milano, nell'area più centrale ed evocativa dell'arte a Brera, che viene sviluppato attraverso il lavoro congiunto di creativi, operatori della cultura e Associazioni attivi sulle tematiche artistiche e ambientali. L'arte urbana è nata principalmente a livello di quartiere, dove una moltitudine di persone e di culture diverse vivono insieme, ma diventa una forma d'arte internazionale, con un numero incalcolabile di interpretazioni e interventi espressivi realizzati al giorno d'oggi".

Per Sergio Pasquale Violante, presidente della Commissione Cultura della Zona 1 del Comune di Milano, l'azione si traduce in una serie di interventi site specific volti a recuperare, reinterpretandole, le potenzialità comunicative e artistiche dei muri dislocati nelle aree interessate e supera il pregiudizio che gli interventi di muralismo debbano essere confinati nelle periferie e aree più degradate delle città.

2) Il rapporto tra Arte e Cibo, di crescente attualità in vista di Expo 2015, viene indagato dai Cibartisti sostenuti da Gaggenau. La sezione "Nutrire il pensiero sinestesie tra arte e cibo" propone molteplici modi di sperimentare la trasformazione delle immagini simboliche legate ai colori, sapori, odori, sensazioni tattili e virtuali che proiettano le capacità percettive del pubblico oltre i consueti modelli di fruizione dell'opera d'arte.

3) Il rapporto tra Arte e Mercato: la sezione "Contemporanea" valuta lo sviluppo del mercato globale dell'arte, con un trend di crescita per gli artisti affermati ma anche l'ascesa di un gruppo selezionato di "sottovalutati", artisti giunti a metà carriera che godono di una rinnovata attenzione e che in sostanza fanno il mercato. Gli aumenti mozzafiato delle opere "blue-chip" hanno trascinato i prezzi degli artisti emergenti. L'arte contemporanea è nella primissima fase di una vera apertura culturale, che significa inclusione e commistione tra i mondi della cultura visiva, della moda e della musica. Questo sta producendo una sorprendente varietà di opere multimediali oltre a una serie di influssi sulle modalità più tradizionali di rappresentazione visiva.

E poi un ricco palinsesto con performance e incontri live.

Programma dettagliato: www.brerart.com

Torna su
MilanoToday è in caricamento