Come arredare al meglio una stanza per studenti

A settembre molti studenti decidono di iscriversi all’università in una città diversa da quella d’origine. Ecco i consigli su come arredare al meglio la stanza di uno studente fuori sede

Settembre rappresenta per molti milanesi un mese di cambiamenti: l'inizio delle scuole, la ripresa del lavoro e anche l'inizio di un'università lontana dalla propria città natale.

Molti ragazzi, infatti, decidono di iscriversi all’università e completare la loro formazione fuori casa, trasferendosi in un'altra città. Non tutti, infatti, hanno la fortuna di avere la facoltà dei loro sogni nella loro città d’origine.

In queste settimane gli studenti fuori sede saranno alla ricerca di una stanza in cui trasferirsi, altri fortunati, invece, l’avranno già trovata pronti a vivere per la prima volta da soli. Spesso si condivide l’appartamento con gli amici altre volte con perfetti estranei, l’importante è imparare a condividere gli spazi comuni e riservare una cura particolare a quelli privati, per sentirsi come a casa propria.

Trovare la casa giusta in cui rimanere durante tutti gli anni dell’università non è sempre facile, ci vuole una combinazione di tempo, fortuna e pazienza. Solitamente quando si prende in affitto una stanza non sempre si deve arredare interamente, il più delle volte basta solo personalizzarla per dargli un po’ di carattere, senza dimenticare la praticità.

Nel corso degli anni può capitare di dover cambiare appartamento, quindi dovete portare con voi tutte le vostre cose. Ecco qualche idea per organizzare anche gli spazi più piccoli, puntando sullo stile e la semplicità.

Scegliere un arredamento pratico

La prima cosa da fare è scegliere mobili e complementi d’arredo pratici e leggeri, per essere spostati in base alle esigenze, anche da soli. Inoltre, per avere una stanza funzionale bisogna sfruttare bene gli spazi ed evitare di scegliere elementi ingombranti.

Visto che passerete molto tempo nella camera, meglio dividere la zona notte da quella studio anche con una semplice tenda, per avere così un po’ di privacy o un angolo tutto per voi quando ne avete bisogno.

Normalmente, come detto prima, le stanze per studenti sono quasi del tutto arredate. In caso contrario, potete scegliere mobili minimal perfetti da abbinare con ogni stile. Per i più creativi, che amano il fai da te e dare alla stanza un tocco personale, potete usare il pallet su cui posizionare il materasso. Comodo e leggero si adatta ad ogni ambiente e soprattutto è economico.

Se, invece, avete poco spazio potete scegliere un letto con cassettone, in cui conservare gli abiti e il cambio di stagione. In altri casi optare per uno stand con ruote da poter spostare in base alle esigenze. Utili e comodi sono anche gli attaccapanni da parete dove  mettere giacche, sciarpe e borse ed evitare di togliere spazio nell’armadio e di avere la stanza in disordine.

La scrivania è un elemento fondamentale all’interno di una stanza di uno studente. Questo non vuol dire che deve essere grande e ingombrante, basta organizzarla. Per ottimizzare la superficie potete usare organizer colorati da personalizzare, ma anche lavagne magnetiche su cui appuntare i vostri impegni e gli appunti o una lampada faretto da montare sulla parete, per avere la superficie della scrivania libera. Se non dispone di cassetti, potete pensare di acquistare una cassettiera da mettere sotto la scrivania perfetta per recuperare spazio.

Per quanto riguarda il comodino, potete scegliere il classico, su cui poggiare la lampada, la sveglia e i libri. Se invece volete una soluzione più creativa, potete riadattare una cassetta di legno un piccolo pouf quadrato.

Infine non dovete sottovalutare l’importanza del portabiancheria. Invece delle buste o di un contenitore anonimo, potete decidere per una raffinata cesta di vimini o una struttura in stoffa, dovete farvi guidare solo dal vostro gusto personale.

Le pareti

Le pareti di una stanza sono l’elemento fondamentale, scegliere le tinte giuste può fare la differenza. Se la camera è piccola, meglio puntare sul bianco o su tinte chiare. Queste daranno un senso di profondità e regaleranno la giusta luce.

Se volete dare carattere all’ambiente, potete decidere di decorare una parete con un colore a contrasto da abbinare con il resto dei complementi. Il rosso, regalerà un aspetto dinamico, il rosa, ideale se si vuole dare un tocco di femminilità. Per chi è alla ricerca di calma e tranquillità può scegliere l'azzurro o il verde.

Stampe e poster sono la soluzione perfetta per arricchire e dare alla stanza personalità. Se il vostro budget è ridotto, potete raggruppare le vostre foto preferite e creare un piccolo collage, da incorniciare con ritagli di carta da parati, per un impatto immediato.

Nella stanza dello studente la luce è fondamentale, quindi potete disporre una catena di lucine sul letto o sulla scrivania e ricreare così un ambiente raccolto ed elegante.

I tessuti

I tessuti sono complementi d’arredo semplici ed economici, che permettono di personalizzare la stanza e sono facili da portare via se dovete l’asciare l’appartamento.

Oltre alle tende che permettono di filtrare la luce durante i mesi più caldi e regalano la giusta privacy, anche la biancheria da letto ha un ruolo importante.

Le lenzuola o il copriletto giusto permettono alla stanza di avere un aspetto del tutto diverso. Quelli colorati trasformano il letto nel fulcro della stanza, soprattutto se si è scelto un arredamento minimal. Bastano i cuscini nelle tinte adeguate e il tappeto in tinta e in un attimo la stanza assumerà un aspetto caldo e accogliente.

Dove acquistare gli arredi per le stanze degli studenti

IKEA, Via Marchesi, 4, Corsico

Mondo Convenienza, Via C. Benvenuto, Trezzano sul Naviglio

Maison du Monde, Via B. Croce, Cesano Boscone

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Novità del panorama dell'arredamento a Milano

  • Come rinnovare casa con gusto e spendendo poco

  • Come avere un piano cottura pulitissimo

  • Ecco i contratti per affittare casa agli studenti

  • Come avere un bucato profumato in lavatrice

  • Come proteggere la piscina dal freddo invernale

Torna su
MilanoToday è in caricamento