Cucina con isola, vantaggi e svantaggi

Tutti i pro e i contro dell'avere l'isola in cucina

Le case di oggi hanno spazi sempre più ridotti, che costringono ad inventare nuove soluzioni salva spazio. Anche se la connessione tra i due ambienti deve essere fluida e senza ostacoli, negli ultimi anni si è diffusa l'isola, molto comoda per riunirsi per un aperitivo e per coinvolgere chi cucina nella vita e nelle attività di casa.

Ecco allora in questo articolo i vantaggi e gli svantaggi dell'isola.

- Vantaggi

Tra i vantaggi nella scelta di installare un'isola in cucina troviamo:

- Nasconde gli elettrodomestici

Le cucine moderne sono diventate sempre più smart e gli elettrodomestici sono indispensabili per avere un risultato efficiente in poco tempo. Questi però, occupano spazio e in alcuni casi possono sono antiestetici, ma grazie all'isola possono essere inclusi nell'ambiente senza essere visibili, come? Lavastoviglie, forno o forno a microonde possono essere posizionati all'interno dell'isola. La soluzione adatta a chi ama un ambiente minimal, è perfetta se si ha abbastanza spazio dietro l'isola per infornare in totale sicurezza o caricare la lavastoviglie senza ingombri.

- Offre spazio in più

Con le case sempre più piccole abbiamo a disposizione meno spazio, ma per avere una cucina super attrezzata senza rinunciare a nulla, l'isola diventa un'ottima soluzione: basta munirla di sportelli e cassetti in cui conservare scorte di cibo e utensili.

- Un piano di lavoro in più

Un altro vantaggio dell'isola è quello di avere a disposizione un piano di lavoro in più, ideale per chi è appassionato di cucina e non può fare a meno di trascorrere il tempo libero dietro ai fornelli. Inoltre con tutti gli accessori disposti in modo funzionale, preparare deliziosi manicaretti diventa ancora più divertente.

Svantaggi

Anche se l'isola ha numerosi vantaggi, soprattutto per quanto riguarda lo spazio, ci sono anche degli aspetti negativi da prendere in considerazione prima di decidere di installarne una in casa.

- Cattivi odori

Con un ambiente unico e aperto, quando cuciniamo immancabilmente gi odori si diffondono in casa risultando persistenti e fastidiosi. La soluzione può essere quella di installare sopra l'isola una cappa, ma non sempre si ha lo spazio necessario inoltre, non risolve del tutto il problema.

- Ingombrante

Un'isola per essere funzionale deve poter ospitare elettrodomestici, lavello e gli accessori per cucinare, quindi deve essere sufficientemente grande, ma non sempre abbiamo lo spazio necessario. Inoltre, se un modello troppo grande viene inserito in un contesto troppo piccolo si corre il rischio di avere un ambiente in cui è difficile muoversi.

- Progettazione accurata

Prima di installare un'isola dobbiamo fare una progettazione accurata prendendo in considerazione le dimensioni della cucina, l’ingombro dell'isola e se è possibile portare gli attacchi di luce, gas e acqua valutando i relativi costi. Anche l'illuminazione deve essere progettata bene perchè deve essere posizionata direttamente sopra l'isola. 

- Piano di lavoro alto

L'isola può essere utilizzata come un comodo piano di lavoro, ma anche come un tavolo in più, soprattutto se l'ambiente è piccolo e si devono organizzare bene gli spazi. In questo modo avremo un piano più alto del normale quindi ricorrere agli sgabelli, che potrebbero risultare scomodi senza in realtà avere molti posti in più perchè la maggior parte del piano sarà occupata dal lavabo e dal piano cottura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

Torna su
MilanoToday è in caricamento