Bollette luce e gas: i consigli per cambiare fornitore e risparmiare

La guida di SOStariffe.it per chi vuole cambiare fornitore a maggio 2020

La liberalizzazione del mercato luce e gas ha dato luogo al moltiplicarsi delle offerte. Per chi voglia passare dal mercato tutelato a quello libero dell'energia, oppure avendo già effettuato il 'salto', cambiare fornitore, la scelta è tutt'altro che semplice. Come fare a districarsi in un ginepraio di promozioni simili? Ecco i consigli del comparatore SOStariffe.it per decidere con consapevolezza e non pentirsi una volta firmato il contratto.

Usare un comparatore: si risparmia tempo e denaro

La prima regola è cominciare dal proprio consumo annuo di energia, che di solito è riportato in bolletta. A partire da questo dato ci si può avvaler e di un comparatore online, per individuare l'offerta più adatta al caso nostro. Si tratta di uno strumento gratuito, intuitivo nell'utilizzo. Il principale vantaggio è il risparmio di tempo: in seguito alla ricerca, un unico quadro sinottico ci restituisce in pochi minuti tutte le proposte più convenienti. Il  confronto tra le varie offerte presenti sul mercato avviene sulla base dei dati forniti da noi, ricercando tra le promozioni del momento. 

Tariffa monoraria vs tariffa multi-oraria

Occhio poi a controllare in quale fascia oraria si concentrano i nostri consumi. Se siamo soliti aspettare la sera per accendere la lavatrice o la tv, probabilmente è in quelle ore che ci serve più corrente elettrica. Le offerte luce si differenziano in relazione al costo orario dell'energia. Le tariffe monorarie ad esempio, propongono un prezzo della luce fisso per tutti i giorni della settimana e le ore del giorno. Le biorarie o triorarie, invece, dividono le ore del giorno in fasce: F1, F2 ed F3, assegnando un costo dell'energia diverso in relazione a ciascuna fascia in cui si è utilizzata. Se osserviamo la nostra bolletta ci accorgeremo di come variano nelle varie fasce orarie i dati relativi ai nostri consumi, e sarà più facile decidere di optare per una tariffa monoraria o multi - oraria.

Le offerte a prezzo bloccato sono meglio

Un'altra regola salva-euro, utile da tenere presente, è optare per le offerte a prezzo bloccato. Le tariffe della luce cioè che consentono di mantenere fermo il prezzo dell'energia per un periodo 'di garanzia' prestabilito di un anno o due. In questo modo si sarà al riparo anche dai rincari delle tariffe per 12,18 o 24 mesi a seconda della promozione scelta. Il prezzo dell'energia elettrica si esprime in euro per kWh. Oggi una famiglia media, di 3-4  persone, ha un fabbisogno di energia che si aggira intorno ai 3900 kWh annui. Per il gas invece le tipologie di offerte più convenienti sono quelle non indicizzate in base ai prezzi dell'Arera, l'Authority di regolazione del settore.

Preferire la bolletta e l'attivazione digitale

Per risparmiare sulla spedizione cartacea è sempre più frequente la scelta di richiedere l'invio della bolletta digitale. Leggendo la fattura direttamente online o ricevendola per email, tagliamo un costo fisso extra (anche se minimo). Stesso discorso per l'addebito delle fatture direttamente sul conto corrente: oltre ad evitare l'incombenza del pagamento tramite bollettino, risparmiamo la commissione di uno o due euro.

Perché non sfruttare i vantaggi della rete anche per attivare una nuova offerta luce? L'attivazione di una promozione online è un'operazione semplice, gratuita e sicura. Basta avere con sé i documenti dell'intestatario del contratto e il cosiddetto codice POD della fornitura, che si legge su una bolletta. Sottoscrivendo in autonomia una nuova offerta inoltre, possiamo stare alla larga dalle eventuali truffe di intermediari disonesti interessati a gonfiare i prezzi reali pur di lucrare sull'affare.

A caccia delle offerte dual fuel

Una caratteristica delle offerte del mercato libero è la possibilità, in alcuni casi, di sottoscrivere al tempo stesso una tariffa luce e gas. Alcuni gestori consentono di scegliere tra l'offerta singola della luce oppure la tariffa dual fuel luce e gas. Un vero e proprio doppio contratto insomma, che può riservare agevolazioni sul prezzo, sconti in bolletta anche raddoppiati e voucher per gli acquisti online.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I vantaggi per i nuovi clienti

Il mercato libero si basa sulla concorrenza. I fornitori sono sempre intenti a conquistare nuovi clienti, 'strappandone' alle compagnie rivali. Per questo motivo chi decide di sottoscrivere un  contratto con una nuova compagnia potrà godere di una serie di regali di benvenuto, sconti aggiuntivi e promozioni speciali. Ecco perché effettuare il passaggio a un nuovo fornitore può essere conveniente sotto vari punti di vista.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

Torna su
MilanoToday è in caricamento