rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
MilanoToday

Chiesa da demolire salvata dal grande mosaico di Andreina Giorgia carpenito

Chiesa costruita negli anni 60 su terreno di riporto che deve essere demolita. Parroco don Santi chioccioli la ristruttura architettonicamente e cerca un'artista. 14 anni di lavoro e grandi opere realizzate, tra cui 160mq di vetrate 80q di terra cotta per le formelle che istoriano la facciata ed ora un mosaico sul sagrato realizzato con materiali di risulta che terminato ricoprirà una supoerficie di oltre 1200mq. Per la ricerca ondi del completamento verranno create mostre in varie città italiane per promuovere il progetto. Lo scorso 27 ottobre è stato presentato in conferenza al Museo di Ravenna. Vi ringrazio dell'attenzione

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

MilanMilano, Fondazione Luciana Matalon, Foro Buonaparte 67 Il Museo Fondazione Luciana Matalon presenta la Mostra Itinerante dei Bozzetti e Progetti architettonici e artistici del
più Grande e Monumentale Mosaico Europeo, con ubicazione a Indicatore, Arezzo, creato dall'artista Andreina Giorgia
Carpenito. Il progetto, al momento realizzato per 240 su un totale di 1200 mq, ha avuto il suo riconoscimento ufficiale quale luogo musivo di interesse Internazionale con l'inserimento nell'Archivio dati del CIDM del Museo di Ravenna. La serata ha il fine di raccogliere fondi per la completa realizzazione del Grande Mosaico, tramite la messa in vendita di
un numero limitato, numerato e archiviato di opere uniche quali le “Uova di struzzo”, dipinte e incise a mano, e i meravigliosi
“Piatti in vetro” dipinti, realizzati tutti dall’artista stessa, con i particolari del mosaico. Saranno anche esposti e posti
eccezionalmente in vendita, i bozzetti realizzati in forma di suggestive installazioni dalle sembianze di “Tartarughe”, che
popoleranno il Parco-Scultura del progetto stesso.
Saranno presenti a sostegno di tale importante iniziativa personaggi della Cultura e dello Spettacolo, già recatisi sul luogo e di
cui si ha testimonianza nel catalogo esplicativo. La serata avrà come relatori la curatrice del Progetto, Dott.ssa Francesca
Mariotti, critica d'arte, l'artista Andreina Giorgia Carpenito e Don Santi Chioccioli, Parroco della chiesa in cui si realizza
l'opera.
Ospite d'eccezione il M° Marco Battaglia, direttore dell'800MusicaFestiva l, che si esibirà in un Mosaico Musicale su temi di
Opere di Gioacchino Rossini, seguito dall'esibizione canora della cantante Roberta Soldani, jazz voice de Il Giardino delle
Idee.
Il progetto: Dal 1997 Andreina Giorgia Capenito sta lavorando alla realizzazione del più grande mosaico contemporaneo
d’Europa. Tutto ciò non per un riconoscimento personale, ma per salvare dalle ruspe e dal degrado la Chiesa di Indicatore,
piccola frazione operaia di Arezzo: dapprima ha impreziosito l’interno realizzando una grande Pala d’altare (24 mq) e una
maestosa vetrata di 80 mq. poi è passata alla facciata esterna creando un bassorilievo di ben 240 formelle.
Ma non bastava. Cosa fare ancora? Ecco che inizia a prendere forma l’idea ispirata da Gaudì: realizzare un sagrato che si
serva di materiali di scarto da cantiere e che consenta, con una spesa minima, l’esecuzione di un mosaico.
Il lavoro che l’artista, da sola e con l’unico supporto dei materiali forniti dalle aziende e dalla popolazione del luogo, sta
portando avanti, costituisce già di per sé un meraviglioso esempio di come la volontà collettiva possa realizzare grandi
opere anche senza mezzi ingenti.
Ma non è pensabile di poter proseguire su questa strada per arrivare al compimento dell’opera. Ecco quindi la
necessità di raccogliere fondi facendo conoscere il progetto a un vasto pubblico.
Ingresso libero
Apertura:
dal

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiesa da demolire salvata dal grande mosaico di Andreina Giorgia carpenito

MilanoToday è in caricamento