Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Cibo

Il pilota della Ferrari Leclerc apre una gelateria a Milano coi fondatori storici di Grom?

Si chiama LEC il nuovo progetto del campione di Formula 1 Charles Leclerc in arrivo a Milano. Insieme a Federico Grom e Guido Martinetti, fondatori di Grom, e al suo agente Nicolas Todt. Tutto segreto, ma probabilmente una gelateria

Un ristorante? Una pizzeria? Nient’affatto. LEC, nome di questo progetto ancora top secret, è con buona probabilità una nuova gelateria che vede coinvolto il campione di Formula 1 Charles Leclerc. Il pilota monegasco del team Ferrari è infatti in procinto di aprire un suo locale a Milano, e nonostante ci sia riserbo assoluto su modalità, luogo e tipologia, possiamo ipotizzare che sia proprio una gelateria. A partire dai soci nel progetto: Federico Grom e Guido Martinetti, fondatori della catena di gelaterie italiane Grom poi ceduta a Unilever, oggi impegnati tra le altre cose in un progetto agricolo nelle Langhe. Insieme ai tre anche Nicolas Todt, figlio di Jean Todt, nonché procuratore sportivo (è l’agente di Leclerc) e imprenditore francese. Cosa sappiamo di LEC? Per conoscere il progetto bisogna aspettare metà aprile quando verrà svelato pubblicamente a ridosso dei giorni del Salone del Mobile, così come luogo e indirizzo d’apertura a Milano. Nel frattempo ecco alcuni dettagli trapelati da una dichiarazione dello stesso Leclerc.

Il campione di Formula 1 Charles Leclerc

LEC, la gelateria di Charles Leclerc a Milano. Ecco il comunicato

Da tempo circola la notizia di questa apertura, circondata da mistero e assoluta segretezza. Poi una dichiarazione, dello stesso Leclerc, diffusa con una nota stampa rompe il silenzio: “Un progetto per me molto speciale: una nuova, grande avventura intrapresa al di fuori del circuito di gara. Come atleta professionista è fondamentale per me mantenere uno stile di vita sano dove la mia performance è fortemente legata all'impegno, all'allenamento e alla forma fisica. Questo, tuttavia, non mi impedisce di concedermi qualche piccolo piacere proibito, in particolare quello di un cibo che adoro. Forse hai già capito quale”. E che possa essere proprio il gelato il piacere proibito di Leclerc ce lo può confermare la chiamata nel progetto di Federico Grom e Guido Martinetti. I due imprenditori dietro la nascita nel 2002 del brand di gelati Grom, diventata una catena internazionale e poi ceduta nel 2015 a Unilever, ora proprietari dell’azienda agricola Mura Mura nelle Langhe in Piemonte.

Guido Martinetti a sinistra e Federico Grom, co fondatori di Grom ora ceduto a Unilever-2

Che gelateria sarà LEC e cosa c’entra l’azienda di Grom e Martinetti in Piemonte?

Continua Leclerc: “Creare un prodotto che fosse delizioso e allo stesso tempo potesse far parte di uno stile di vita sano ed equilibrato come il mio è stato il punto di partenza di un viaggio personale, un percorso che ho amato e che desidero finalmente condividere con tutti voi”. Dunque prodotti di qualità, equilibrati, sani e gustosi, tutti indizi che possono far pensare come parte degli ingredienti utilizzati possano provenire proprio dall’azienda agricola Mura Mura di Grom e Martinetti. 30 ettari di terra, a Costigliole d'Asti, tra Langhe e Monferrato, coltivati a vigneti e frutteti, non molto distanti dal Relais Le Marne, di proprietà di Martinetti. Che la frutta possa direttamente arrivare da qui? Inoltre non è mai stata celata la volontà dei due imprenditori piemontesi di buttarsi di nuovo nel gelato, soprattutto investendo in macchinari e tecnologia all’avanguardia. Sarà forse questa l’occasione tanto sognata? Attendiamo l’11 aprile per la conferenza stampo di lancio di LEC, dove ogni dubbio verrà risolto.

Leggi il contenuto integrale su CiboToday

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MilanoToday è in caricamento