Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Cibo

Dove mangiare nella manifestazione l’Artigiano in Fiera di Milano

Torna la più grande fiera sull’artigianato a Milano, dal 2 al 10 dicembre presso Fieramilano. Tanti gli stand gastronomici, ristoranti, luoghi del gusto che fanno il giro del mondo. Ecco i migliori

Torna l’Artigiano in Fiera, una delle più grandi e frequentate manifestazioni di Milano da sabato 2 a domenica 10 dicembre 2023 a Fieramilano a Rho. Fiera legata all’artigianato mondiale e alla creatività in ogni sua forma: quest’anno si sviluppa su 8 padiglioni (uno in più rispetto al 2022), con 2.550 espositori (dei quali oltre 600 nuovi) e 86 paesi del mondo presenti e rappresentati. L’appuntamento con la 27° edizione di Artigiano in Fiera è anche e soprattutto con la gastronomia. Infatti tantissimi sono i ristoranti, luoghi del gusto, botteghe, produttori che vi faranno fare il giro del mondo tra piatti, ricette e prodotti culinari. Non a caso il tema di quest’anno è “Creatori di bellezze e di bontà” spiega Antonio Intiglietta, Presidente Ge.Fi. Gestione Fiere Spa, a sottolineare l’importanza del saper fare artigiano. Vediamo dunque cosa e dove si mangia all’Artigiano in Fiera, per evitare di perdersi tra i diversi padiglioni.

Il padiglione della Toscana

Cosa si mangia all’Artigiano in Fiera

Da sempre Artigiano in Fiera si è distinto per l’incredibile varietà di prodotti gastronomici, stand culinari, ristoranti e produttori da ogni angolo della terra. Anche quest’anno non si fa alcuna eccezione, anzi si introduce per la prima volta un padiglione dedicato al biologico, vegano e senza glutine. Saranno presenti 214 aziende, per lo più certificati ufficialmente a livello nazionale e territoriale, e presso il padiglione 6 sarà presente invece un’area dedicata con 19 aziende specializzate.

Ma cosa si mangia all’Artigiano in Fiera? Dai pizzoccheri valtellinesi ai panzerotti pugliesi, ma anche culurgiones sardi e la pasta fresca fatta al momento dalle sfogline romagnole. Ogni paese ha la propria cucina e basterà fare il giro tra i padiglioni per provare ricette dell’altro mondo. Preparatevi a oltre 30 ristoranti e 18 luoghi del gusto: si rinnovano le proposte della pizzeria napoletana (Pad1) con pizza al taglio, al metro e calzoni, ma anche la cucina di Messico e Argentina (Pad5), mentre debutta la ristorazione della Valle d’Aosta (Pad1) e sarà presente un ristorante delle specialità dell’Arabia Saudita (Pad10) con ricette tipiche come ma'Asoub e mutabbaq (montone). Per chi ha voglia di Giappone c’è il ristorante Izanai Osteria Giapponese (Pad7) per gyoza, ramen e noodles, o l’Himalaya Restaurant (Pad6) per provare una cucina a cavallo tra India e Nepal, ma anche Sri Lanka (Pad7). Immancabile la locanda del gusto cinese (Pad6) gestita dalla Ravioleria Sarpi di Milano, sicuramente tra i prodotti più buoni in città. Tanti gli assaggi e anche le degustazioni grazie a produttori vitivinicoli e brassicoli presenti.

Anche folclore e spettacoli all'Artoigiano in Fiera

I ristoranti presenti all’Artigiano in Fiera: la lista

Padiglione 1: Luogo del Gusto Campano, Osteria Tipica Trentina, Pizzeria benvenuti al sud, Ristorante Valdostano, Ristorante Toscano, Ristorante Veneto

Padiglione 2: Luogo del gusto laziale, Luogo del gusto sardo, Osteria Sora Graziella

Padiglione 3: Da Franziska Alto Adige, Il ghiottone norcineria, ristorante abruzzese, Luogo del gusto Friulano, piazza romagnola

Padiglione 5: locanda del gusto francese, locanda dell’America Latina, restaurante mexicano, ristorante Argentino Caminito, Locanda del gusto Americano, ristorante Texano

Padiglione 4: Bayon il gusto del mare, locanda pugliese, Sapori d’italia

Padiglione 6: locanda di Genova, ristorante Valtellina, Himalaya Restaurant, locanda del gusto cinese

Padiglione 7: locanda del gusto portoghese, taverna greca, Irish pub, El Ricon Spagnolo, ristorante bavarese, Ceylon Sri Lanka, luogo del gusto orientale, ristorante Kardmun,

Padiglione 10: ristorante indiano, ristorante thailandese

Prodotti da tutto il mondo all'Artigiano in Fiera


L’Artigiano in Fiera: cos’è e chi partecipa

L’Artigiano in Fiera è una manifestazione che come di consueto a inizio dicembre richiama centinaia di migliaia di ospiti. Numeri da capogiro anche nelle dimensioni, un parco giochi dove perdersi tra gli espositori da tutto il mondo. Tutta l’Italia è presente al gran completo, così come l’Europa dove spicca la Francia con i suoi artigiani e i suoi prodotti di qualità, ma anche la Spagna, l’Austria, il Portogallo. Il paese d’onore è la Tunisia, con cui Artigiano in Fiera svilupperà un progetto di collaborazione finalizzato al sostegno dell’economia locale e all’investimento sulle persone. Tantissima Asia in fiera: dall’Arabia Saudita all’Indonesia passando per Vietnam e Cina. Novità la presenza di Panama, per la prima volta, con un gruppo di artigiani specializzati negli accessori moda, nel tessile, nella pittura e nella produzione del caffè. Tornano i saloni tematici: come Vivere la casa, vetrina per le imprese artigiane specializzate nell’arredamento, l’Atelier Moda & Design, area dedicata al mondo del fashion e al design, con creazioni sartoriali, gioiellerie artigianali e start up innovative. E infine, il Salone della Creatività, spazio dedicato agli hobbisti e alle arti creative e manuali tra decoupage e patchwork, con laboratori dal vivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dove mangiare nella manifestazione l’Artigiano in Fiera di Milano

MilanoToday è in caricamento