Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Mappe

Dove mangiare il miglior cibo di strada a Milano

Dai panini tradizionali giapponesi fino a quelli meneghini, questa è una guida irrinunciabile se si vogliono scovare alcuni degli street food più buoni della città

Dalle paninerie gourmet, ai ravioli cinesi, dai bao bun giapponesi fino alle più tradizionali pizze al taglio, lo street food a Milano è molto più di un boccone veloce da consumare in pausa pranzo. Il cibo di strada è il protagonista di una rivoluzione gastronomica in grado di coniugare rapidità e gusto, permettendoci di mangiare bene anche quando il tempo è risicato e non ci si può accomodare a un tavolo. Negli ultimi anni a Milano, città dinamica per antonomasia, chef e imprenditori si sono sempre più avvicinati al concetto dello street food, incuriositi dalla possibilità di riadattare le loro ricette a nuove interpretazioni idonee all’asporto. Oggi un pasto veloce non significa più un piatto arrangiato, ma il cibo di strada diventa un’esperienza di qualità, tanto quanto quella di un ristorante.
Qui trovate una guida che raccoglie 16 dei migliori street food di Milano.

El Caminante
Vima's Food
Marcel Boum
Katsusanderia
Porcobrado
La Ravioleria Sarpi
Cose Nostre
Maido!
Luini
Trapizzino
Ape Cesare
Macelleria Popolare
Piba
Chiuahua Tacos Col di Lana
Michetta
InTasca
Street Food

El Caminante

Una cucina che unisce l’Italia con il Venezuela e che si sposta su due ruote per tutta Milano, El Caminante è un food truck ideato da Pedro Hernandez e da sua moglie Monica Cabras, entrambi con una carriera nel mondo della moda alle spalle. Lo chef Mattia Chiesa accompagna la coppia in questo progetto, proponendo piatti come le empanadas (vegetariane, al formaggio, con pollo o con manzo) a 3,50€. Ci sono poi 3 tipologie di poke in stile caraibico a base di fagioli neri, avocado, pomodori e platano fritto, pollo e manzo a seconda delle preferenze (13,40€). Infine ci sono le arepas, delle focaccine di farina di mais tipiche del Venezuela con sei tipologie diverse di ripieno che vanno dai 6 ai 10.50€. Per sapere dove trovare il food truck di El Caminante è necessario seguire il profilo Instragram, nelle stories vengono pubblicati quotidianamente gli spostamenti.


 

Street Food

Vima's Food

Dietro Corso Vercelli Vimas Food è un piccolo locale che fa take away, delivery o catering prendendo il nome dalla sua proprietaria. Vima Narrainen porta la cucina di Mauritius (paese insulare dell’Oceano Indiano) nel cuore di Milano e lo fa con un menu ampio, che spazia dai piccoli antipasti come i sev, dei salatini di farina di ceci, foglie di curry, uvetta e arachidi (3,50€ per porzione) o i pakoras, delle verdure pastellate a 4,50€ per 7 pezzi, arrivando alle tipiche piadine mauriziane come roti (6,50€) e dhal puri (7,50€), farcite con verdure e legumi. Non mancano piatti provenienti da altre parti del mondo, come le bowls (dagli 8 ai 9.50€), le zuppe (8.50€) o i burger (dagli 8,50 ai 10,50€).

Street Food

Marcel Boum

Apre a giugno 2022 lo street food ideato da Gaia Trussardi imprenditrice e stilista, e da Cesare Battisti, chef e proprietario del ristorante Ratanà. Sul menu accanto ad ogni piatto viene indicata la regione africana di provenienza della ricetta, per esempio tra i piatti caldi (a 14€ l’uno) c’è il mpotompoto dal Ghana, un piatto a base di patate dolci con coste ripassate e battuta di lime, peperoncino dolce e arachidi, oppure il riso jollof con verdure speziate arrosto dalla Nigeria. In menu troviamo anche cartocci a 8€ l’uno, come fofos de arroz dal Mozambico, un arancino di riso al cocco e gamberetti con salsa rosa allo zenzero.

Street Food

Katsusanderia

Katsusanderia nasce per mano di Yoji Tokuyoshi, chef e proprietario del ristorante Bentōteca, e dall’imprenditrice Alice Yamada, soci anche nel più recente progetto Pan, un forno italo-franco-giapponese che aprirà a fine marzo 2023. Katsusanderia fa parte di Side Walk Kitchens, un collettivo alimentare che riunisce nella stessa via alcuni dei migliori street food di Milano. I piatti appartengono alla cucina tradizionale giapponese e sono realizzati con ingredienti italiani, come i sando, dei panini giapponesi fatti con il tipico shokupan (pane soffice al latte) e ripieni di lonza di maiale fritta (13,50€), uova morbide con maionese (10€) o con pollo marinato e fritto (13€). Nel menu ci sono anche i nikuman, dei bao giapponesi ripieni di verdure o carne (4€ l’uno) oppure il pollo karaage, dei bocconcini fritti con maionese al wasabi (7,50€). Da Katsusanderia si trovano anche bibite tipiche giapponesi come la birra Pale ale a base di riso rosso o le bevande aromatizzate allo yuzu.

Street Food

Porcobrado

Porcobrado è lo street food nato da un’idea di Angelo Polezzi, allevatore e proprietario di un’azienda agricola in Toscana, che nel 2014 ha convertito il suo business iniziando a vendere panini ripieni di cinta senese (di sua produzione) su un foodtrack. Nel 2018 è arrivato a Milano e oggi, oltre alla vendita sulle quattro ruote, Porcobrado è anche un franchising con locali a Roma, Firenze, Como, Milano (in via Jacopo del Verme) e a Baden-Baden in Germania. Le tappe del foodtruck si trovano sul sito e a partire da 26€ è possibile acquistare online le box con gli ingredienti per preparare i panini a casa. 

Street Food

La Ravioleria Sarpi

Nella via più rappresentativa della China Town milanese, l’imprenditore Agie Zhou apre nel 2015 una bottega con cucina a vista che prepara i tipici ravioli cinesi con ingredienti italiani di altissima qualità. Le farine selezionate (miste, bianca bio zero e integrale) sono di Mulino Sobrino e le uova bio Bargero vengono da galline allevate a terra. La carne nei ripieni è della vicina macelleria Sirtori, che a fine 2022 Zhou ha rilevato dal suo amico e collaboratore Walter Sirtori. L’unione delle due attività porta con sé nuove ricette e progetti a lungo termine, come l’idea di lanciare una nuova gastronomia. I ravioli sono acquistabili già pronti o da cucinare a casa anche in una box da 8 pezzi al costo di 7€. In ravioleria si può assaggiare anche la Jian Biang, un crespella tipica della città di Pechino ripiena di verdure e carne, a seconda delle preferenze.

Street Food

Cose Nostre

Siamo nel Naviglio Pavese e una rosticceria su tre ruote dispensa specialità siciliane come pane e panelle, arancine, cannoli, pane ca’ meusa (tipico ripieno siciliano a base di milza), sfincione e cassata. Il food truck di Cose Nostre nasce nel 2016 a Palermo e arriva a Milano nel 2020 con piatti di rosticceria e prodotti di pasticceria. Oltre alla proposta su strada, offre anche un servizio per eventi e catering.

Street Food

Maido!

Maido! è stata una delle prime realtà che ha portato a Milano (e in Italia) l’Okonomiyaki, lo street food per eccellenza della città di Osaka (Giappone). Si tratta di un piatto simile a una frittata, a base di uova, farina, cavolo cappuccio e carne, pesce o verdure, condito con maionese e altre salse (8€). Per l’asporto viene messo in un cartone simile a quello usato per la pizza. Dal menu è possibile scegliere anche piatti come i ramen (dai 12,50 ai 13,50€), il katsu sandwich (9,50€) o le bowl (dai 10,50 ai 12€).

Street Food

Luini

Il locale nasce da Giuseppina Luini, arrivata dalla Puglia nel 1949 e che ha avuto l’intuizione di far conoscere i panzerotti (qui chiamati Luini) anche fuori dalla sua terra.
Tra le proposte, ci sono i Luini fritti (sui 2,50€ l’uno), al forno e dolci. Tra i ripieni non mancano quelli classici come pomodoro e mozzarella o spinaci e ricotta, a rotazione viene proposto anche un Luino con il ripieno del giorno. Dal banco arrivano altri prodotti appartenenti alla tradizione pugliese come le friselle, i taralli o il torrone pugliese.

Street Food

Trapizzino

Lo chef romano Stefano Callegari nel 2013 ha aperto nel quartiere Testaccio il primo Trapizzino. Quest’ultimo è un triangolo di pizza bianca ripieno di specialità della tradizione romana. Come il pollo alla cacciatora, la polpetta al sugo, la parmigiana di melanzane, la trippa alla romana o la lingua in salsa verde (5€). Dopo il grande successo nel 2018 il Trapizzino è arrivato anche a Milano aprendo tre sedi in zone diverse della città. Ogni giorno si possono trovare 5 ripieni fissi e 3 proposte che a rotazione cambiano anche in base alla stagione.

Street Food

Ape Cesare

Ape Cesare, dei due soci Alessandro Favola e Luca Basile, è il fast food romano itinerante che si sposta su un’ape car. Nato nel 2016 con una proposta di supplì classici, ha in poco tempo ampliato l’offerta gastronomica con nuove ricette, dai supplì con coda alla vaccinara o cacio e pepe (3€) fino ai panini ripieni di manzo, porchetta o pollo fritto (12€). Ape Cesare fa parte del complesso di cucine Side Walk Kitchens in zona Cinque Giornate mentre a fine maggio apriranno un secondo locale indipendente in zona Isola. L’ape car invece fa parte di un servizio riservato a eventi e catering.

Street Food

Macelleria Popolare

Nel Mercato della Darsena Giuseppe Zen, già ideatore del ristorante Mangiari di Strada, Panificio Italiano e di Resistenza Casearia, apre la sua Macelleria Popolare con un bancone ricco di carni biologiche selezionate e un format sempre vincente: una volta scelta la materia prima questa viene cucinata espressamente e poi servita. Le carni di Macelleria Popolare sono tagli 100% grass-fed e non mancano prodotti come le interiora, la lingua, i fegatini o le cervella. Nella proposta gastronomica sono presenti anche i semi lavorati come le bombette pugliesi, le più classiche polpette, la tartare al brasato o il panino al pastrami di lingua, da asporto o da mangiare ai tavolini esterni sul bordo della Darsena.

Street Food

Piba

Nato nel 2016 come un franchising di cucina Argentina, Pibä ha aperto in Italia nel 2019 con una proposta gastronomica fatta di empanadas (tipici fagottini ripieni) a 3,50€ l’una, pinchös (spiedini con bocconi di carne, verdure o pesce), poi ancora panini e contorni vari. L’idea nasce dallo chef Daniel Tolosa e dal mastro birraio Hernán Castellani con l’obiettivo di far conoscere oltre confine le birre artigianali prodotte dallo stesso marchio e al contempo offrire un abbinamento gastronomico che rispecchi la tradizione argentina.

Ristorante

Chiuahua Tacos Col di Lana

Aperto nel 2019 in via Col di Lana dagli imprenditori Alessandro Longhin e Samuele Luè, Chihuahua Tacos è un mexican bar che propone cibo tradizionale abbinato a vini naturali, birre artigianali di importazione messicana e cocktail dai gusti tropicali. Dal menu è possibile scegliere tra i tacos (13€), le quesadillas (13-14€), i burritos (11€) e diverse specialità come le papas fritas casearas, delle patate novelle schiacciate e fritte, servite con mayonese di chili e lime (6€). Di Chihuahua Tacos esiste anche una seconda sede, aperta nel 2021, in via Paolo Sarpi 60. 

Street Food

Michetta

Michetta Milano è uno street food che propone i tradizionali panini milanesi fatti con le michette (un tipo di pane meneghino alto e tondo) e farciti con ingredienti a scelta tra quelli presenti nel menu. Si parte da una pietanza principale ad esempio il pastrami e poi si aggiunge il resto: peperoni sotto aceto, Zola, cetrioli, rucola, carciofi e stracchino, per dirne alcuni. Ci sono anche delle proposte food in collaborazione con gli chef Davide Oldani e Moreno Cedroni, a base di prosciutto cotto o pesce affumicato e i vari abbinamenti da loro consigliati. 


 

Street Food

InTasca

InTasca è lo street food napoletano aperto all’inizio del 2023 in Corso Garibaldi dallo chef Giuseppe Molaro, del ristorante stellato Contaminazioni Restaurant di Napoli. La proposta gastronomica è una versione più leggera del comfort food partenopeo. Dal menu è possibile scegliere tra la pizza tonda o a portafoglio con prezzi che vanno dai 6,50 ai 13,50€, la pizza fritta dai 9 agli 11,50€ e i fritti che non superano i 4€ l’uno, i tris di fritti costano invece 9€. In abbinamento si può scegliere di pasteggiare con una bottiglia di champagne (Tradition, Cuvée Rosé e Réserve).

Leggi il contenuto integrale su CiboToday

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MilanoToday è in caricamento