rotate-mobile
Sabato, 20 Aprile 2024
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La pizzeria migliore del momento a Milano raccontata bene in questo video

La coppia di creator da centinaia di migliaia di followers “Cosa Mangiamo Oggi” mostra il dietro le quinte e gli assaggi da Confine a Milano. Crocchette Salerno-Milano, pizze in doppia cottura e rivisitazioni gourmet di Marinara e Quattro Formaggi

“Italiani popolo di poeti, santi, navigatori (poi presidenti del consiglio e allenatori di calcio), e all’occorrenza anche esperti pizzaioli”: riassumono così Francesca Manunta e Giano Lai, meglio noti alla comunità di YouTube come  Cosa mangiamo oggi?, prima di entrare nella loro pizzeria preferita di Milano. La coppia torinese con un seguito di 400mila iscritti su YouTube ci porta nel laboratorio del suo locale preferito, per spiegare come fa la pizza — cibo nazional popolare per eccellenza — a diventare un’esperienza gastronomica di alto livello. Di quale parliamo? Nel video la risposta.

Francesco Capece di Confine

La pizza di Confine raccontata da Cosa Mangiamo Oggi?

Si tratta di Confine, la pizzeria aperta da Francesco Capece e Mario Ventura ad aprile 2023, che in meno di un anno ha raccolto consensi unanimi. “Vogliamo offrire tutti quei plus che in pizzeria non ci sono mai stati”, spiegano i giovani salernitani; il primo con una lunga esperienza di pizzaiolo e il secondo di accoglienza, vini e miscelazione. Sì, perché le loro pizze si possono ordinare da sole oppure in un percorso degustazione accompagnato da vini, distillati e drink.

Pizza Confine Milano

I Cosa Mangiamo Oggi? li seguono in cucina per approfondire tecniche di impasto e lavorazione degli ingredienti (prettamente campani, ma con varie escursioni extra-regionali), poi si accomodano nella sala super moderna e passano all’assaggio. Dalla crocchetta Salerno-Milano con ossobuco lavorato come un ragù napoletano e spuma di patate, midollo e zafferano, alla pizza in doppia cottura, fritta e ripassata al forno.

Agnelli e friarielli di Confine

Poi c’è la fetta ripiena con scarola e olive, il padellino friabile con friarielli e pulled di agnello e infine la Umaminara: la proposta-firma di Confine, una fetta soffice guarnita con pomodoro affumicato, alici in colatura e in pasta, crema di aglio rosso, di datterino siciliano, gel di basilico e polveri di olive, capperi nonché aglio nero. Per terminare, non tanto un dessert quanto la rivisitazione del carrello dei formaggi (e della Quattro Formaggi), che diventa una composizione di erborinato, caciocavallo, confettura di fichi cilentani e chips di Parmigiano. Di certo, non la ‘solita’ pizza.

Video popolari

La pizzeria migliore del momento a Milano raccontata bene in questo video

MilanoToday è in caricamento