rotate-mobile
MilanoToday

Carnevale ambrosiano: è festa, ma non per tutti

L'immagine, senza bisogno di molte parole, di un lettore: "Ogni suo giorno... solo"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Il Carnevale ambrosiano è passato. Non è stato un giorno di festa per tutti. Per qualcuno è stato un'altro giorno. Come un altro. "Non è una maschera - scrive un lettore, Mario Gioiosa -. Il suo volto maschera sofferenza e solitudine mentre tutt'intorno il carnevale affolla le strade e vicoli del centro. Probabilmente nessuno gli avrà chiesto il permesso di accedere all'interno delle mura che lo proteggono. I bambini giocano, lanciano coriandoli, fanno lotte e duelli da provetti spadaccini ma, lui, senza alcun fastidio continua la sua vita da clochard. Non chiede elemosina, né chiede di comprare improbabili maschere o giochini, semplicemente ci ha ospitati con la dignità da padrone di casa accogliente e generoso.

Sulla sinistra la Camera di Commercio e un megaschermo che mostra ai passanti immagini sfarzose di sfilate celebrative della settimana della moda di Milano. Solo, tra una folla multietnica accomunata dai festeggiamenti e dagli spruzzi invadenti di schiume e stelle filanti. Per tutti noi il Carnevale è finito, per lui la vita continua inesorabile, come ogni suo giorno, solo!"

carnevale ambrosiamo-2

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carnevale ambrosiano: è festa, ma non per tutti

MilanoToday è in caricamento