rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

Usavano clochard per truffare banche: 8 arresti

I malviventi mandavano in banca i vagabondi, dopo averli ripuliti, per fargli aprire dei conti correnti usati poi per delinquere. Indagate a vario titolo 40 persone. La truffa si aggira attorno ai 7 milioni di euro

Otto persone sono finite in manette a Milano per associazione a delinquere finalizzata alla truffa. Usavano una settantina di vagabandi per derubare istituti di credito a Milano e in varie province lombarde. Secondo quanto accertato dagli investigatori, guidati dai pm Maurizio Romanelli, Luisa Baima Bollone e Eugenio Fusco, il gruppo prelevava gli homeless da dormitori e centri per poveri, e, dopo averli resi presentabili e pagati con pochi spiccioli, gli faceva aprire conti correnti in alcuni istituti di credito.

I libretti degli assegni venivano poi utilizzati per emettere assegni a vuoto, utilizzati dai membri dell'associazione per delinquere o venduti a truffatori. Tra questi anche titolari di alcune società che negoziavano gli assegni per pagare le merci oppure per garantire dei prestiti. Gli agenti hanno sequestrato circa 300 conti corrente. La truffa totale si aggira attorno ai 7 milioni di euro. Indagate a vario titolo 40 persone. Il compenso per i clochard era di 400 euro o una cena pagata in un bel ristorante.

Gli arrestati. A capo dell'associazione di truffatori, Salvatore P., 60 anni, pregiudicato proprio per truffa, e arrestato dai poliziotti del Commissariato Monforte, insieme al figlio di 31 anni, e ad altre sei persone.

La denuncia. Sono stati però due degli stessi clochard, nei mesi scorsi, a cui erano intestate le linee di credito, "stanchi delle pressioni" della banca di turno che pretendeva la restituzione delle somme passate all'incasso con assegni a vuoto, a denunciare la vicenda alla polizia e al pool assegni della polizia giudiziaria della procura di Milano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Usavano clochard per truffare banche: 8 arresti

MilanoToday è in caricamento