Rimproverati perchè lanciano i petardi, picchiano un commerciante e incendiano Muro bambole

Due giovani denunciati per lesioni ai danni di un commerciante

Due giovani denunciati per lesioni ai danni di un commerciante. È l'esito delle indagini della polizia locale di Milano sull'incendio al Muro delle bambole di via De Amicis, avvenuto nella notte tra sabato e domenica 19 luglio. Si tratta di due ragazzi poco più che ventenni, un italiano e un egiziano.

Secondo i filmati ripresi dalle telecamere della zona e le testimonianze raccolte dagli agenti, i due stavano festeggiando il compleanno di un’amica insieme a una decina di altre persone; stavano accendendo dei petardi nei pressi dell’installazione artistica contro la violenza sulle donne di via De Amicis, e per questo sono stati rimproverati da un commerciante.

In cambio l’uomo ha ricevuto dai due giovani il lancio di alcuni bicchieri e, in seguito a una breve discussione, un pugno in faccia da uno dei due. L’accensione dei petardi ha causato accidentalmente l'incendio di una delle bambole appese al muro, spento quasi subito con delle bottigliette d’acqua dallo stesso commerciante aggredito e da altri della zona. Ne è nato un nuovo diverbio con i ragazzi, a seguito del quale la vittima è stata colpita con un altro pugno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al pronto soccorso i medici gli hanno prescritto sette giorni di riposo. “Da subito le nostre indagini hanno permesso di ricostruire i fatti e successivamente di identificare i responsabili – commentano la vicesindaco e assessore alla Sicurezza Anna Scavuzzo e il comandante della Polizia locale Marco Ciacci -. Continuiamo a presidiare il territorio con gli Agenti e con la tecnologia, e non di meno proseguiamo nell’impegno di sensibilizzare giovani e meno giovani al rispetto delle persone e dei luoghi che sono bene comune".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Offerte di lavoro, Esselunga cerca dipendenti e assume: ecco come candidarsi

  • Milano, paga 15 euro ed esce dall'Esselunga con 583 euro di spesa: "Sono sudcoreana"

  • Bollettino coronavirus Milano: trovate altre 16 persone infette, risalgono i ricoveri

  • Hostess con febbre sul Ryanair Milano-Catania: paura per il covid

  • Sangue sul Sempione, schianto auto moto: morto ragazzo di 20 anni, gravissima l'amica

  • Bollettino coronavirus Milano e Lombardia: +118 contagi, +5 morti, aumentano ancora ricoveri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento