Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Imprenditori milanesi truffati con un milione di euro falsi

Imprenditori truffati con un milione di euro falsi da una banda di sedicenti intermediari. Il gruppo ha perso 400mila euro, che avevano dato come cauzione per il prestito di 1 milione di euro da parte degli stranieri. I carabinieri sono alla ricerca dei finti intermediari

Una banda di egiziani, che si sono presentati come sedicenti intermediari, hanno derubato alcuni imprenditori milanesi di una società che opera sul web. La cifra sottratta ai malcapitati si aggira intorno ai 400mila euro.

Il tutto comincia a metà del mese scorso, quando la società informatica contatta un intermediatore egiziano ritenuto fidato. L’azienda ha speso molto ed investito ed è quindi alla ricerca di 5 milioni di euro, ma senza volersi rivolgere alle banche.

Inizia così una trattativa tramite gli intermediatori che si dice disposto a mettere sul piatto 1 milione di euro per la società previo il pagamento di una cauzione da 400mila euro. I vertici aziendali accettano e, dopo una serie di incontri, lo scambio viene programmato.

Il gruppo di imprenditori consegna agli egiziani il denaro, mentre gli egiziani fanno partire la truffa: gli intermediatori aprono la loro valigetta del denaro e mettono le banconote nel cassetto di un mobile, per permettere agli italiani di controllarne la veridicità. Invece di di rimettere subito le banconote vere nella valigia, il denaro fa un secondo passaggio in un altro cassetto, poi gli egiziani prendono i soldi e li rimettono nella valigetta.

All'uscita l'accordo è di andare da un notaio per regolarizzare la pratica, ma durante una tappa al bar, l'egiziano esce con la scusa di telefonare sparisce. Nella valigetta gli italiani hanno poi trovato 1 milione di euro in banconote false, tutte con la scritta fac simile sopra.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprenditori milanesi truffati con un milione di euro falsi

MilanoToday è in caricamento