Cronaca Città Studi / Viale Romagna

Ubriaco alla guida, travolse e uccise due studenti universitari della Bocconi: arrestato

Per Leonardo Cereda, 44 anni con famiglia e un figlio, si sono aperte le porte del carcere

Immagine repertorio

È stato arrestato e accompagnato in carcere Leonardo Cereda, uomo di 44 anni che l'8 ottobre del 2011 travolse e uccise due studenti della Bocconi, Claudio Caruso e Gabriele Chierzi. L'arresto è scattato nella giornata mercoledì 26, secondo quanto riferito dai carabinieri del comando provinciale di Milano che hanno eseguito la misura.

Secondo quanto trapelato Cereda è apparso sorpreso dell'arresto, forse confidava nell'accoglimento del ricorso alla Corte di Cassazione, ma proprio lo scorso 28 giugno la suprema Corte aveva rigettato il ricorso dei suoi legali e il tribunale di Milano ha quindi dato esecuzione di pena: dovrà scontare cinque anni e due mesi, come stabilito dopo due gradi di giudizio. Cereda, rappresentante per un'azienda, sposato e con un figlio, era stato arrestato arrestato nel 2011 per omicidio colposo con l'aggravante di ubriachezza. Non solo, gli era stata tolta la patente, ma poi gli era stata ridata e svolgeva tranquillamente il suo lavoro.

Travolse e uccise due studenti: l'incidente

L'incidente. L'uomo era alla guida della sua Fiat 500 quando, all'incrocio tra viale Romagna e via Pascoli, travolseo lo scooter su cui si trovavano i due bocconiani. Caruso, passeggero 22enne, era stato accompagnato d'urgenza al pronto soccorso del San Raffaele, ma purtroppo i medici non riuscirono a salvarlo. Alla guida, invece, c'era Chierzi e per lui lo schianto fu fatale; la sua famiglia ha ricevuto 800mila euro di risarcimento dall'assicurazione di Cereda, mentre la famiglia di Chierzi 300mila. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriaco alla guida, travolse e uccise due studenti universitari della Bocconi: arrestato

MilanoToday è in caricamento