rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Libero titola 'Bastardi islamici' e il direttore Belpietro viene querelato

"La legge italiana stabilisce dei confini per la libertà di satira e di stampa, io - spiega Maso Notarianni - credo quel titolo sia un'istigazione all'odio religioso con l'aggravante dell'insulto a una religione"

Il direttore di Libero, Maurizio Belpietro, è  stato denunciato dal giornalista Tommaso "Maso" Notarianni per il titolo 'Bastardi islamici' che apriva la prima pagina del quotidiano venduta in edicola, con riferimento agli attentati di Parigi. Titolo che Roberto Maroni, presidente della Regione Lombardia, aveva definito come "sintesi perfetta" su Twitter.

"La legge italiana stabilisce dei confini per la libertà di satira e di stampa, io - spiega Notarianni - credo quel titolo sia un'istigazione all'odio religioso con l'aggravante dell'insulto a una religione. Quel tipo di comunicazione è pericolosa oltre che criminale, credo sia stato sensato fare una denuncia".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Libero titola 'Bastardi islamici' e il direttore Belpietro viene querelato

MilanoToday è in caricamento