rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Via Monte Bisbino

A8, forse bambini gli autori dei lanci dal cavalcavia

Potrebbero essere tre fratellini non ancora 14enni gli autori dei lanci di oggetti dal cavalcavia dell'A8. Sabato hanno causato il ferimento di un autista. Ma sono troppo piccoli per essere imputati

Forse chi ha lanciato i tondini sull'A8, sabato pomeriggio, ha un nome e un volto ma non è imputabile per la giovanissima età. Secondo le prime testimonianze raccolte dagli inquirenti, gli autori potrebbero essere tre bambini sotto i 14 anni, fratellini rom residenti nel campo di via Monte Bisbino e noti, fra gli stessi nomadi, per le loro scorribande.

Così hanno riferito carabinieri e polizia che ieri pomeriggio hanno effettuato un primo sopralluogo - svoltosi senza incidenti - nel campo dal quale sarebbero partiti i tondini che hanno ferito un autista e dal quale sarebbe partito anche l'assalto alla macchina della Rai che si trovava lì per un servizio.

I piccoli nomadi sembra che facciano parte di una banda più articolata, sulla quale si sta concentrando l'attenzione degli inquirenti. A tal proposito, sono stati sentiti anche i genitori dei tre fratellini. Durante gli stessi controlli, poi, è stata arrestata una donna serba per cumulo di pena diventata definitiva e altre 9 persone irregolari sono state condotte in Questura per accertamenti.

Sequestrati anche quattro coltelli e confiscata una Mercedes Slk, perchè ritenuta rubata. Nel campo di Monte Bisbino vivono stabilmente circa 250 rom di origine serba e bosniaca, in roulotte e villette, alcune delle quali edificate abusivamente dai rom su terreni di loro proprietà a cavallo del confine tra Milano e Baranzate di Bollate.

Della situazione del campo rom si parlerà oggi durante il vertice sulla sicurezza disposto in Prefettura. La Lega Nord chiede lo sgombero immediato, spalleggiata dal vicesindaco De Corato che, sul tema, ha chiesto l'intervento dell'autorità giudiziaria.

GLI AGGIORNAMENTI

18 maggio ore 17.20 - Il campo di via Monte Bisbino verrà smantellato. La quarantina di costruzioni abusive del campo nomadi di via Monte Bisbino saranno abbattute, come oggi è stato deciso in Prefettura. Sarà un procedimento lungo, visto che sono tutte edificate su aree private, benché nel territorio comunale di Milano. E richiederà inizialmente una serie di accertamenti su chi abbia la disponibilità dei beni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A8, forse bambini gli autori dei lanci dal cavalcavia

MilanoToday è in caricamento