Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Bollate

La lite in casa finisce nel sangue: marito picchia la moglie e la accoltella, arrestato

La follia martedì sera a Bollate. L'uomo, un 42enne, è stato fermato dai carabinieri

L'ha picchiata con violenza, come faceva ormai da anni. Poi, totalmente fuori controllo, l'ha colpita con un coltello a una gamba. E per fortuna a bloccarlo ci hanno pensato i carabinieri, che hanno evitato che quella lite sfociata nel sangue finisse in tragedia. 

Un uomo di 42 anni, un operaio marocchino con problemi di tossicodipendenza, è stato arrestato martedì sera a Bollate con l'accusa di maltrattamenti in famiglia aggravati nei confronti di sua moglie, una connazionale che di anni ne ha 31. 

L'allarme è scattato verso le 23, quando alcuni vicini di casa della coppia hanno segnalato al 112 che nell'abitazione di marito e moglie era in corso una discussione furibonda. Quando i militari sono arrivati hanno subito notato che la donna aveva delle evidentissime ecchimosi sul volto e una ferita da arma da taglio alla gamba, tutti "segni" che evidentemente le aveva provocato il marito durante l'aggressione. Soccorsa e portata in ospedale, la vittima si è poi sfogata con i carabinieri e ha raccontato che i maltrattamenti andavano avanti da ormai 4 anni. 

La 31enne per fortuna se l'è cavata con una prognosi di 10 giorni e la coltellata non ha provocato danni troppo gravi. L'uomo è invece finito in carcere a San Vittore. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La lite in casa finisce nel sangue: marito picchia la moglie e la accoltella, arrestato

MilanoToday è in caricamento