Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Lorenteggio / Via Lorenteggio

Positivo al Covid, accoltella la moglie davanti ai tre figli e cerca di ammazzarsi: arrestato

In manette un uomo di 48 anni, dominicano. La moglie è ancora ricoverata in ospedale

Aveva accoltellato la moglie e l'aveva quasi ammazzata. Poi, quando uno dei figli era riuscito a fermarlo, aveva cercato di suicidarsi, ma senza riuscire nel suo folle piano di sangue. Un uomo di 48 anni - T.S.R., un cittadino dominicano con una lunga lista di precedenti alle spalle - è stato arrestato martedì mattina dalla polizia di Stato in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere con l'accusa di tentato omicidio. 

Lo scorso 23 marzo, stando a quanto ricostruito dagli investigatori, il 48enne - al termine di una lite - aveva accoltellato alla gola e alla carotide sua moglie, una connazionale 43enne. La violenza era esplosa davanti ai tre figli della coppia, di cui uno ancora minorenne. La discussione - scrive la Questura in una nota - era nata da una lite "sorta a causa della prolungata permanenza tra le mura domestiche", proprio per le restrizioni imposte per contenere l'emergenza Coronavirus

Dopo essere stato disarmato da uno dei figli, il 48enne si era accoltellato e si era ferito gravemente. La moglie era finita al Niguarda, dove si trova tuttora ricoverata, mentre lui era stato trasportato al Policlinico, dove è risultato positivo al Covid-19. 

Martedì mattina, dopo le cure del caso, è stato dimesso dall'ospedale ed è stato dichiarato in arresto. L'uomo è stato trasferito all'ospedale San Paolo, nel reparto riservato ai detenuti, dove è costantemente piantonato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Positivo al Covid, accoltella la moglie davanti ai tre figli e cerca di ammazzarsi: arrestato

MilanoToday è in caricamento