Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Lorenteggio / Via Lorenteggio

Milano, lite finisce nel sangue: uomo accoltella la moglie alla gola, poi cerca di ammazzarsi

La follia lunedì in una casa in via Lorenteggio. L'uomo è un sospetto caso di Coronavirus

Avrebbero discusso in casa e in un attimo dalle parole lui sarebbe passato ai fatti. Così, avrebbe impugnato un coltello e lo avrebbe conficcato nella gola di sua moglie. Poi, con quella stessa arma, avrebbe cercato di togliersi la vita. 

Tentato omicidio suicidio lunedì pomeriggio in un appartamento di via Lorenteggio a Milano, dove un uomo di 47 anni ha quasi ucciso la moglie 43enne e se stesso, fortunatamente senza riuscire nel suo folle piano di sangue. 

I primi a intervenire sul posto sono stati i medici, allertati da una telefonata verosimilmente fatta da qualche vicino di casa. I soccorritori hanno trovato i due - entrambi cittadini dominicani - stesi a terra in un lago di sangue e con diverse ferite da arma da taglio. La donna è stata portata al Niguarda, dove le è stata riscontrata una prognosi di 40 giorni, mentre il marito è finito al Policlinico a causa di un profondo fendente alla gola. 

In ospedale, l'uomo - che è stato denunciato per tentato omicidio - è risultato affetto da polmonite e per questo è stato sottoposto al tampone per il Coronavirus. I militari che sono entrati in contatto con lui sono già stati sospesi precauzionalmente dal servizio in attesa del risultato del test. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, lite finisce nel sangue: uomo accoltella la moglie alla gola, poi cerca di ammazzarsi

MilanoToday è in caricamento