Tentato omicidio del figlio di Simona Ventura: il feritore entrò in discoteca con lama di 20 cm

Le indagini sul violento blitz subito da Niccolò Bettarini rivelano che uno tra gli aggressori sarebbe entrato all'Old Fashion con un lungo coltello

Niccolò Bettarini (facebook.com/bettaprince.boateng)

Il 29enne che all'alba del 1° luglio colpì il figlio di Stefano Bettarini e Simona Ventura, Niccolò, con otto fendenti, sarebbe entrato all'Old Fashion, locale dove vittima e aggressore si incontrarono, con un coltello dalla lama "di circa 20 centimetri di lunghezza". A dirlo è la Squadra mobile di Milano, che sotto il coordinamento del pubblico ministero Elio Ramondini, sta indagando sul tentato omicidio del giovane.

La dinamica

Davide Caddeo, il feritore che affondò la lama per otto volte nel corpo di Niccolò Bettarini causandogli lesioni al nervo del braccio, avrebbe portato l'arma con sé in discoteca, dove sabato sera sarebbe riuscito ad entrare eludendo i controlli di sicurezza. L'accoltellatore 29enne si sarebbe reso protagonista della violenta aggressione fuori dall'Old Fashion insieme ad almeno altre sei persone, di cui quattro - due cittadini italiani di 24 e 29 anni e due cittadini albanesi di 23 e 29 anni - sono già stati identificati dagli agenti della questura di Milano. Negli ultimi anni Caddeo aveva ricevuto più denunce per porto abusivo d'armi dopo essere stato trovato in possesso di un coltello a serramanico. Per tutti gli indagati, dopo l'aggressione che sarebbe scaturita per futili motivi, l'accusa è di tentato omicidio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo aver subito la violenza di gruppo e l'accoltellamento, a causa delle lesioni riportate all'arto superiore, Bettarini venne ricoverato all'Ospedale Niguarda per un intervento, perfettamente riuscito, di ricostruzione del nervo. La discoteca Old Fashion, davanti alla quale avvenne l'accoltellamento, ha subito la sospensione della licenza per 30 giorni. Stando a quanto riferito dal gestore in alcune interviste, il locale era provvisto di metal detector.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta in moto contro un pullman di linea: turista milanese muore sul Lago Maggiore

  • Lotto, doppia vincita record a Cassano Magnago: due quaterne da oltre 400mila euro

  • Coronavirus, la Lombardia cambia le regole: nuove norme per obbligo mascherine e mezzi pubblici

  • Milano, "blitz" del maltempo: attesi temporali forti, scatta l'allerta della protezione civile

  • Meteo, temporali forti a Milano: allerta arancione della protezione civile

  • Milano, ragazza molestata fuori dall'ospedale: un 23enne arrestato per violenza sessuale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento