Milano, lite tra coinquilini finisce nel sangue: ragazzo accoltellato in strada, è grave

È successo nella serata di martedì 26 maggio in via Varsavia a Milano. Indaga la questura

Immagine repertorio

Una lite per futili motivi in casa e la rappacificazione. Sembrava tutto tornato alla normalità ma poche ore dopo è scattato un nuovo alterco. Per strada, sul cavalcavia pedonale di via Varsavia a Milano. E qui l'asfalto si è tinto i sangue. È successo nella tarda serata di martedì 26 maggio. L'epilogo? un ragazzo di 21 anni che lotta tra la vita e la morte in un letto del Policlinico e un altro di 24 denunciato per lesioni aggravate.

Tutto è iniziato nella tarda serata, come hanno riferito altri coinquilini agli agenti della Questura. I due avevano iniziato a litigare per "futili motivi". E in pochi istanti la situazione è diventata incandescente. Ma poco dopo la situazione si era tranquillizzata. La feroce aggressione, invece, si è materializzata intorno alle 23.45 in via Varsavia, come riportato dall'azienda regionale di emergenza urgenza.

Stando a quanto ricostruito dai detective di via Fatebenefratelli, al culmine della lite il 21enne avrebbe impugnato un coccio di bottiglia. Per tutta risposta il 24enne avrebbe estratto un coltello si sarebbe scagliato contro il coinquilino. Due fendenti, entrambi sul fianco.

Le condizioni del più giovane sono subito apparse gravi, tanto che l'azienda regionale di emergenza urgenza aveva inviato sul posto un'ambulanza e un'automedica in codice rosso.  Soccorso dai sanitari, è stato trasportato d'urgenza al Policlinico, le sue condizioni sarebbero gravi. Illeso, invece, l'altro ragazzo che è stato denunciato per lesioni aggravate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • "Ve matamos a todos", poi calci e pugni: il folle assalto della 'gang', 5 poliziotti feriti in metro

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

  • Violenza sessuale a Milano, ragazza stuprata dal cugino del padre: "Se parli ti taglio la testa"

  • Milano diventa città "smoke free": sigarette all'aperto vietate, si fuma solo in 'luoghi isolati'

Torna su
MilanoToday è in caricamento