Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Stazione Centrale / Via Ruggero Boscovich

La rapina finisce nel sangue: accoltellato all'addome per il cellulare e il portafogli

La rapina alle 4 in via Boscovich. Ferito un 30enne

In ospedale per un portafogli e il telefono. Un uomo di 30 anni, un cittadino egiziano, è stato rapinato nella notte tra lunedì e martedì in via Ruggero Boscovich a Milano, tra la stazione Centrale e corso Buenos Aires. 

Stando a quanto lui stesso ha riferito agli agenti intervenuti sul posto, il blitz dei banditi - due, descritti entrambi come nordafricani - è scattato pochi attimi prima delle 4. Il 30enne sarebbe stato avvicinato dai rapinatori che gli avrebbero sferrato un fendente all'addome, avrebbero afferrato il bottino e sarebbero poi fuggiti. 

L'uomo è stato soccorso dagli equipaggi di un'ambulanza e un'auto medica del 118 ed è stato trasportato in codice giallo al pronto soccorso del Policlinico: le sue condizioni sono serie, ma fortunatamente non dovrebbe essere in pericolo di vita. 

La versione fornita dal 30enne, che non ha mai avuto guai con la giustizia in Italia, è ritenuta credibile dalla polizia e gli agenti stanno indagando per cercare di rintracciare gli aggressori, che per il momento hanno fatto perdere le proprie tracce. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La rapina finisce nel sangue: accoltellato all'addome per il cellulare e il portafogli

MilanoToday è in caricamento