Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Easyjet Copenaghen-Malpensa, ritardo di 5 ore: azione legale

Una trentina di passeggeri si rivolge a un avvocato

Easyjet a Malpensa (wikipedia, Pierobon)

Cinque ore di ritardo per un volo Easyjet da Copenaghen a Malpensa: è successo il 28 settembre. La partenza era prevista per le 17.05 ma l'attesa si è prolungata, appunto, di cinque ore: alle 22 i passeggeri hanno lasciato l'aeroporto danese e sono arrivati a Milano poco dopo mezzanotte.

Ora però una trentina di passeggeri ha deciso di rivolgersi a un avvocato per un'azione legale collettiva. Questo perché - come riferisce Letizia Greco, il legale che li assiste - i disagi sono stati complessivi e non determinati soltanto dal ritardo.

Sembra infatti che nessun addetto della compagnia aera si sia presentato tempestivamente per fornire assistenza e dare spiegazioni. Solo dopo parecchio tempo, via sms, Easyjet si sarebbe fatta viva per fornire a ciascun passeggero un voucher per la cena.

Voucher del valore di circa 10 euro (67 corone), quindi ben poca cosa visto che, all'interno dell'aeroporto danese, un'acqua minerale da 33 centilitri costa 4 euro. L'arrivo a Malpensa dopo mezzanotte, poi, ha fatto sì che molti perdessero le coincidenze ferroviarie e fossero costretti a trascorrere nell'aeroporto varesino la notte.

"La maggior parte delle compagnie aeree non fornisce le informazioni sui diritti dei passeggeri e sul risarcimento che spetta a loro", commenta Greco. In questo caso, Easyjet non avrebbe fornito informazioni tempestive e non avrebbe fornito nemmeno un pasto adeguato. Inoltre ai passeggeri spetta comunque la compensazione pecuniaria, dopo più di tre ore di ritardo dall'orario previsto.

(Aggiornamento 29 dicembre 2014: i passeggeri sono stati risarciti)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Easyjet Copenaghen-Malpensa, ritardo di 5 ore: azione legale

MilanoToday è in caricamento