rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Cronaca

Affitti in nero, il "40% dei 500mila di tutt'Italia è a Milano"

"Il 35-40% dei 500mila contratti non in regola segnalati in Italia sono a Milano": così Stefano Chiappelli (Sunia) a Radio popolare: "Fenomeno in crescita e preoccupante"

"Il 35-40% dei 500mila contratti non in regola segnalati in Italia sono a Milano: e' un fenomeno in aumento e che ci deve preoccupare".

Lo ha spiegato mercoledì mattina in diretta a Radio popolare Stefano Chiappelli, del Sunia (Sindacato nazionale unitario inquilini ed assegnatari), annunciando "una proposta nuova per la politica dell'abitare" che sara' presentata il 20 settembre alla festa del Pd al Carroponte.

"Una politica fiscale che favorisca il canale concordato e i canoni accessibili" e' cio' che serve secondo Sunia. Chiappelli ha spiegato infatti che "oggi con i canoni di Milano, i lavoratori e i pensionati mettono il 60-70% del loro reddito per l'affitto. Si cercano sempre di piu' case nella periferia della periferia o con meno stanze".

Mentre continua la raccolta firme per chiedere a governo e Regione piu' case in affitto e la riqualificazione delle esistenti, Sunia sta rilanciando una campagna iniziata in giugno "per informare gli inquilini che si puo' denunciare agenzia entrate la mancata registrazione contratto. Il limite per i proprietari era il 7 giugno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Affitti in nero, il "40% dei 500mila di tutt'Italia è a Milano"

MilanoToday è in caricamento