rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca Sesto San Giovanni

Sfonda un portone, aggredisce e rapina una donna: arrestato

A scatenare la follia dell'uomo, un trentottenne italiano, la decisione di sua moglie di lasciarlo. La donna era scappata da un'amica a Monza

Prima ha molestato la datrice di lavoro della moglie. Poi ha rapinato e picchiato una seconda donna. Tutto per cercare di rintracciare la compagna che da tempo lo aveva lasciato per i continui maltrattamenti e minacce che l'uomo le riservava. Ma per un trentottenne di Sesto San Giovanni venerdì sono scattate le manette per rapina. L'uomo, inoltre, è stato denunciato per maltrattamenti e minacce.

La prima segnalazione arrivata alla polizia è stata quella di una donna tailandese, connazionale della ex dell’arrestato, che ha segnalato un uomo molesto che prendeva a calci e pugni il portone della sua abitazione cercando la moglie. 

Poi la polizia è intervenuta in un appartamento dove una seconda donna ha raccontato di aver aperto la porta di casa all'uomo che si era presentato come un agente. Subito dopo l’uomo l’ha aggredita chiedendole del denaro. La vittima gli ha consegnato quel che aveva ma lui, non contento, ha ripreso ad aggredirla e a minacciarla con una pistola giocattolo.

La donna ha cercato di reagire e l'uomo l'ha trascinata in bagno dove ha cercato di affogarla sotto il rubinetto del bagno. Alla fine ha desistito quando lei è riuscita a dirgli che a breve sarebbe rincasato il marito. Anche alla seconda vittima l'uomo ha chiesto della moglie. 

A quel punto le ricerche della polizia si sono concentrate sulla compagna, una trentatreenne filippina che da tempo era ospite di un'amica a Monza. La donna agli agenti ha raccontato di essere scappata dal marito dopo che l’uomo l’aveva segregata in casa per due giorni. Tramite la donna, la polizia ha rintracciato il trentottenne e lo ha arrestato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfonda un portone, aggredisce e rapina una donna: arrestato

MilanoToday è in caricamento