menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Condannato

Condannato

Fece sfigurare con l'acido l'amante della moglie, condannato

L'uomo, un imprenditore, deve scontare 10 anni di carcere. L'amante della moglie venne aggredito sotto casa nel 2009 e perse un occhio per colpa dell'acido solforico

Condannato a dieci anni di carcere con l'accusa di avere fatto picchiare e sfigurare con l'acido l'amante della sua ex moglie. Sotto processo è finito un imprenditore brianzolo di 56 anni: la vittima è un consulente finanziario milanese di 49 anni. L'episodio dell'aggressione è avvenuto in via Valsesia (Baggio) il 21 settembre 2009, sotto casa della vittima.

L'acido solforico, gettatogli sul volto, gli aveva provocato una ustione gravissima facendogli anche perdere un occhio. Il consulente aveva ricevuto, per mesi, diverse minacce telefoniche. Ma anche episodi come le gomme dell'auto tagliate e un pugno in faccia ricevuto da uno sconosciuto in centro a Milano.

Assolta nel 2012 la moglie del consulente, accusata di avere organizzato la vendetta insieme all'imprenditore. Ora invece la condanna per l'imprenditore, per stalking, lesioni gravissime e danneggiamento: il giudice ha accolto la richiesta del pm.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento