rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

Tenta il suicidio in carcere e picchia i poliziotti

Protagonista un detenuto a Busto Arsizio, arrestato perché aveva sparato ai carabinieri nella caserma di Gallarate

Incarcerato per tentato omicidio a Busto Arsizio, per avere ferito tre carabinieri all'interno della caserma di Gallarate, ha aggredito vari poliziotti penitenziari (uno dei quali ora necessita di un intervento chirurgico) e ha tentato il suicidio in cella. Ne dà notizia Donato Capece, segretario generale del Sindacato autonomo di polizia penitenziaria (Sappe).

Il primo episodio domenica 15 marzo, quando ha colpito al volto, con un pugno, un agente di servizio. E, dopo la doccia, si rifiutava di entrare in cella. Il secondo episodio mercoledì 18 marzo: il detenuto ha tentato di impiccarsi. Fermato dagli agenti, ha picchiato un ispettore e tre agenti che lo stavano portando nell'infermeria del carcere. Uno degli agenti deve ora farsi operare.

E a Busto Arsizio il medico psichiatra del carcere si è dimesso a febbraio 2015, e da allora non è stato più sostituito, secondo quanto riferisce lo stesso sindacato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta il suicidio in carcere e picchia i poliziotti

MilanoToday è in caricamento