Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Barona / Via San Vigilio

Uomo blocca bus in strada, prende a pugni il vetro e minaccia l'autista: 'Ti sparo, ti uccido'

Denunciato un uomo di 31 anni. Insieme a lui c'era un 38enne ferito da un colpo di pistola

Ha costretto il conducente a fermare il bus al centro della strada. Poi, visibilmente fuori di sé, ha iniziato a prendere a calci, pugni e sputi il vetro del mezzo. Quindi, ha continuato a minacciare il dipendente Atm anche davanti agli agenti della polizia penitenziaria e ai carabinieri, che alla fine lo hanno bloccato. 

Serata di paura quella di mercoledì in via San Vigilio, teatro dello "spettacolo" di un uomo di trentuno anni di nazionalità marocchina, irregolare e con piccoli precedenti per droga. Il suo show è iniziato alle 23.45, quando si è parato davanti a un bus della linea 98 proprio fuori dall'ingresso del pronto soccorso del San Paolo. Il 31enne, dopo aver costretto il pullman a fermarsi, ha iniziato a colpire il parabrezza con calci e pugni per poi sputare contro il vetro del lato guida. Non contento, ha più volte minacciato il conducente, urlandogli "ti sparo", "ti ammazzo". 

Video | Calci, pugni e sputi contro il bus Atm

I primi a intervenire, dopo la richiesta d'aiuto lanciata dallo stesso conducente, sono stati due agenti della polizia penitenziaria, che si trovavano a passare di lì per caso. Neanche la vista delle divise - uno dei poliziotti ha anche impugnato l'arma d'ordinanza - ha però calmato il 31enne, che si è steso davanti al mezzo Atm continuando a minacciare tutti. A scrivere la parola fine - poco prima di mezzanotte e mezza, dopo quasi tre quarti d'ora di follia - sono stati i carabinieri del Radiomobile, che hanno bloccato l'uomo. 

Insieme a lui un uomo ferito da un proiettile

Mentre i militari caricavano il fermato in ambulanza, da loro si è presentato un secondo uomo - un 38enne anche lui marocchino e anche lui con precedenti per droga - che ha riferito di essere stato ferito poco prima a colpi di pistola in piazzale Cuoco durante un tentativo di rapina. I due, stando a quanto finora accertato dai carabinieri, probabilmente erano insieme proprio nel parchetto di piazzale Cuoco in cui sarebbe avvenuta l'aggressione, i cui contorni sono ancora tutti da chiarire.

I due sono finiti entrambi al vicino pronto soccorso del San Paolo, dove sono stati trattenuti tutta la notte: uno per la ferita al piede causata dal colpo di pistola, l'altro per il suo stato di ubriachezza. Il più giovane, il 31enne che aveva bloccato il bus, è stato denunciato a piede libero per interruzione di pubblico servizio, mentre la versione del 38enne che ha raccontato di essere stato rapinato è ora al vaglio degli investigatori. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uomo blocca bus in strada, prende a pugni il vetro e minaccia l'autista: 'Ti sparo, ti uccido'

MilanoToday è in caricamento