Cronaca Cenisio Monumentale / Via Giuseppe Govone

Sfonda la vetrata, cerca di strangolare la parrucchiera e picchia un uomo: arrestato

La follia mercoledì in una parruccheria di via Govone. Tutto a causa di un cane "conteso"

Foto repertorio

In mattinata si era già presentato lì, ma si era limitato alle parole. Poche ore dopo, poi, è tornato e ha dato libero sfogo alla sua rabbia, sfondando la vetrata del locale e aggredendo una donna e un uomo. 

Follia mercoledì pomeriggio in una parruccheria di via Govone, teatro dello show di un uomo di cinquantasei anni - un italiano con precedenti e problemi di alcolismo - poi finito in manette con le accuse di danneggiamento aggravato e minacce. 

Lo "spettacolo" è iniziato poco dopo l'una, quando il 56enne ha parcheggiato il suo motorino proprio davanti al negozio, chiedendo di entrare. Al rifiuto delle tre donne presenti all'interno - la figlia della titolare, una dipendente e una cliente -, l'uomo ha iniziato a prendere a calci la vetrata fino a sfondarla. A quel punto, le tre sono fuggite in un cortile interno, dove l'aggressore le ha raggiunte. 

A farne le spese è stata la figlia della proprietaria, che è stata bloccata e afferrata per la gola. In suo soccorso è intervenuto un passante, che ha cercato di fermare il 56enne e che si è beccato un pugno in pieno volto. A scrivere la parola fine, quando sul posto era tornata anche la titolare, è stato il barista del locale accanto, che è riuscito ad atterrare l'aggressore e a immobilizzarlo.

Proprio in quel momento, nella parruccheria sono arrivati anche i carabinieri del Radiomobile, che hanno ammanettato e portato via il 56enne. 
A causare la sua rabbia, come spiegato dalle vittime, era stato il "no" della parrucchiera, che si era rifiutata di restituire all'aggressione un cane che un suo amico aveva affidato a lei stessa mesi fa. 

Una volta in caserma, l'uomo ha accusato un malore - probabilmente dovuto all'astinenza di alcol - ed è stato ricoverato d'urgenza al Sacco. La donna e l'uomo aggrediti, invece, sono stati medicati in strada dal 118 ma hanno rifiutato il trasporto in ospedale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfonda la vetrata, cerca di strangolare la parrucchiera e picchia un uomo: arrestato

MilanoToday è in caricamento