Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Aggressione prima di una partita di basket, cestista in ospedale

Ma gli ultras smentiscono: «Cercavamo un chiarimento verbale, lui è entrato nel palazzetto e nessuno di noi lo ha toccato»

Episodio di aggressione prima di una partita di pallacanestro, domenica pomeriggio, a Vigevano, prima dell'inizio dell'incontro con il Robbio (serie C Gold). 

Davide Sala, 33enne che milita nel Robbio, è rimasto contuso in seguito ad uno scontro con alcuni tifosi del Vigevano e si è dovuto recare in ospedale per farsi medicare, senza poter quindi disputare la partita, che ha visto la squadra di casa vincere per 73-58, anche se ora la parola passa al giudice sportivo.

In seguito alla diffusione della notizia, il gruppo ultras "Vigevanesi 1955" ha smentito per iscritto che ci sia stata una aggressione materiale. Secondo gli ultras, invece, una delegazione di tifosi ha cercato un «chiarimento verbale» con Sala in seguito a comportamenti «oltraggiosi e provocatori avuti nella partita d'andata». In seguito, sempre stando al comunicato ultras, Sala si sarebbe recato all'interno del palazzetto. «Nessuno del nostro gruppo ha ferito e malmenato il giocatore», conclude la nota.

Sull'episodio fanno luce ora i carabinieri. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione prima di una partita di basket, cestista in ospedale

MilanoToday è in caricamento