rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Monforte / Via Conservatorio

Picchiarono ragazzo, arrestati studenti di scienze politiche

L'episodio a febbraio: lo lasciarono a terra vicino al portone d'ingresso. L'aggressione era a sfondo politico

Due studenti, accusati di avere picchiato un loro collega il 14 febbraio procurandogli una frattura cranica, sono stati arrestati dai carabinieri. Si tratta di L.M. (30 anni) e S.D. (26 anni), appartenenti al movimento antagonista "Assemblea di Scienze Politiche" della Statale.

L'aggressione, a sfondo politico, si era verificata all'interno dell'Ateneo e vicino al portone di ingresso, dove la vittima era stata trascinata e lasciata a terra. Al gesto avevano partecipato anche altri studenti, non ancora identificati. Lì per lì il ragazzo non si era fatto medicare e non aveva sporto denuncia. Il giovane, secondo il racconto degli inquirenti, avrebbe imbrattato un cartello con alcuni prigionieri politici "rossi". 

Ma dopo circa due settimane si era dovuto recare al pronto soccorso del San Paolo: i medici lo avevano sottoposto a un intervento di chirurgia maxillo-facciale ricostruttivo per curare le ferite e gli avevano dato una prognosi di 68 giorni. Secondo gli inquirenti, i due studenti arrestati avevano minacciato altri colleghi affinché non rendessero dichiarazioni alle forze dell'ordine.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchiarono ragazzo, arrestati studenti di scienze politiche

MilanoToday è in caricamento