Cronaca Porta Vittoria / Via Carlo Freguglia

Tribunale, guardia aggredita con spray urticante da un 35enne

Dopo aver fatto scattare l'allarme al metal detector, l'aggressore ha insultato il vigilante e poi gli ha spruzzato il liquido urticante sul viso

Tribunale (foto Facebook/AntonioStango)

Voleva entrare al Tribunale di Milano ma il metal detector continuava a suonare e la guardia in servizio gli chiedeva gentilmente di depositare gli oggetti metallici nelle vaschette apposite. Ma un italiano di 35 anni ha reagito a questa normalissima procedura iniziando a urlare contro il vigilante e puntandogli in faccia uno spray urticante. Questa la ricostruzione dei carabinieri di quanto avvenuto all'entrata del Palazzo di Giustizia di via Freguglia, verso le 12:40 del 12 settembre.

L'aggressore, un italiano con piccolissimi precedenti penali datati, avrebbe perso la pazienza perché non riusciva a passare i controlli di sicurezza. La vittima, un italiano di 42enne che lavora come guardia al Tribunale, è stato trasportato al Policlinico in ambulanza, in codice verde, per l'arrossamento agli occhi causato dallo spray al peperoncino. 

Subito dopo l'aggressione, il 35enne è stato bloccato dai carabinieri in servizio presso il Palazzo di Giustizia, che dopo averlo calmato lo hanno perquisito trovandogli addosso un coltello con una lama di 10 centimetri e due bombolette di spray al peperoncino con ricarica. L'uomo è stato denunciato a piede libero per violenza e resistenza a pubblico ufficiale, oltre che possesso di armi bianche.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tribunale, guardia aggredita con spray urticante da un 35enne

MilanoToday è in caricamento