rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca Cenisio Monumentale / Piazzale Cimitero Monumentale

Cimitero Monumentale, litiga con i colleghi e li aggredisce a colpi di rastrello: due feriti

È successo nella mattinata di venerdì 5 aprile. Entrambi sono stati accompagnati al pronto soccorso

Prima gli insulti, poi le botte. A colpi di rastrello. Un egiziano di 44 anni che lavora come manutentore al cimitero Monumentale di Milano è stato denunciato per lesioni personali aggravate per aver ferito a colpi di rastrello due colleghi peruviani davanti all'ingresso del cimitero.

Il fatto è accaduto un attimo prima delle 8.30, come riferito dagli agenti della Questura di Milano. Secondo una prima ricostruzione sembra che l'uomo — in conflitto da circa due anni con i colleghi con i quali c'erano già state liti e discussioni — li abbia aggrediti durante l'ultimo screzio.

La violenza si è consumata all'esterno del cimitero: il 44enne ha imbracciato il rastrello e si è scagliato contro i due colleghi peruviani di 30 e 34 anni. Entrambi sono stati soccorsi dai sanitari del 118 e accompagnati al pronto soccorso del Fatebenefratelli. Il 30enne ha riportato la frattura di un polso (35 giorni di prognosi), il 34enne un trauma al volto (5 giorni di prognosi).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cimitero Monumentale, litiga con i colleghi e li aggredisce a colpi di rastrello: due feriti

MilanoToday è in caricamento