menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alberi e stress urbano: Milano ad agosto già come in autunno

Alberi malati, secchi e che perdono già le foglie: è questo lo scenario che si presenta ai milanesi che rientrano dalle vacanze. L’invecchiamento prematuro è si da imputare allo sfortunato mix di acqua e secco di questa estate, ma “le piante soffrono di stress urbano”

alberi-sofferenti-010Già da metà agosto nei parchi e sui viali alberati della città sta accadendo un fenomeno strano: gli alberi perdono le foglie come se fosse autunno. Peccato che siamo appena all’inizio di settembre. Ma non si tratta solo di foglie, ci sono anche cespugli semi-rinsecchiti, alberi quasi già completamenti spogli e tronchi sfibrati.

Un rapido giro della città ci ha portato a scoprire ingenti quantità di fogliame secco sia al Parco Solari, che ai giardini di Corso Indipendenza che nei pressi del carcere di San Vittore, all’angolo con via Vico.

Abbiamo chiesto il parere a degli esperti in campo agricolo, la Coldiretti. L’organizzazione, fortemente radicata sul territorio, ci ha fatto sapere che lo strano fenomeno non riguarda solo il centro cittadino, ma anche la campagna. Alcuni agricoltori infatti, hanno già notato lo stesso fenomeno di “maturamento precoce” sui loro filari di alberi.

“E’ abbastanza normale questo fenomeno, se si considera che è stata un’estate di caldo afoso e acqua. Le piante si difendono come possono”, ci dice Riccardo Groppali, direttore del Parco Adda Sud. Certo però, aggiunge, questo prematuro sfiorire può provocare una riduzione della crescita della massa legnosa della pianta.

Groppali ci racconta che non tutto sta andando liscio come l’olio, perchè “stiamo andando verso un clima sempre più caldo, anzi in realtà ci siamo già. E’ indiscutibile”. Il dove ci porterà e che conseguenza avrà l’innalzamento della temperatura terrestre, è oggetto ancora oggi di dibattito tra i grandi ecologisti.

E’ indiscutibile poi che gli alberi “cittadini” soffrano più dei loro cugini campagnoli, senza problemi di cemento e di forte concentrazione di inquinamento. “Gli alberi in città non vivono mai molto bene. Se poi la città cresce intorno ad un’area verde, il clima del parco peggiora. Va sottolineato poi che iin alcuni casi in città sono stati piantati alberi non adatti: finchè la pianta è giovane e cresce bene è un particolare trascurabile, ma quando “invecchia” sarà più sofferente nei confronti di un habitat non ideale” conclude Groppali.

E Milano sicuramente potrebbe fare qualcosa per aiutare le sue piante, o almeno così la pensano i Verdi, da sempre impegnati nella salvaguardia dell’ambiente. “Io ho parlato con diverse persone che sostenevano la stessa tesi: lo stress che il tessuto urbano provoca alle piante, le mette in particolare sofferenza, soprattutto quando manca il giusto metodo di ricambio dell’acqua. Penso anche e soprattutto a quei filari di alberi che si trovano sui viali e dispongono anche di poco terreno per nutrirsi” ci spiega Maurizio Baruffi presidente del gruppo consiliare del partito.

La ricetta dei Verdi è molto semplice: “Ridurre il più possibile le superfici di asfalto con piante ad alto fusto, ampliare le aiuole, impedire alle automobili di parcheggiare proprio sotto gli alberi, calpestando e compromettendo così la crescita degli stessi. Ultima cosa fondamentale, per la stagione secca, sarebbe necessario organizzare in maniera più adeguata l’opera di innaffiamento e manutenzione delle piante”, conclude Baruffi.

Non bisogna solo aumentare le aree verdi, ma anche preoccuparsi di curarle meglio.

Di seguito tutte le immagini

alberi2alberi4alberi1alberi3alberi-sofferenti-014

Attendere un istante: stiamo caricando il sondaggio...

Il verde a Milano soffre, che fare?



Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento