menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'uomo sulla Luna cammina sull'acqua: l'anti-nobel a un milanese

Alberto Minetti, fisico della Statale, vince l'ironico premio che precede il vero Nobel. Con una ricerca (serissima) dai risvolti per niente seriosi

"Esseri umani che corrono sull'acqua in situazioni simulate di forza di gravità ridotta". E' il titolo dello studio grazie al quale un gruppo di ricercatori anche italiani, tra cui il professor Alberto Minetti della Statale, ha vinto l'anti-nobel della fisica. La consegna dell'Ig-Nobel, come ufficialmente si chiama, è avvenuta a Harvard giovedì sera.

Tradotto in parole povere, lo studio dimostra che l'uomo, se si trova sulla luna, cammina sull'acqua. Il commento alla motivazione del premio è ironico ("Se quelle persone e la loro pozza d'acqua fossero sulla luna"), così come lo scopo generale dell'anti-nobel, ovvero sorridere sulla scienza, ma la ricerca (come le altre premiate) è serissima. Per chi la vuole leggere, è online.

E l'anti-nobel, premiando gli studi in apparenza più bizzarri, vuole in fondo dimostrare che la scienza può essere anche divertente e che gli scienziati sanno prendersi un po' in giro. D'altra parte, la presenza di alcuni veri premi Nobel alla cerimonia (nel 2013 ce n'erano cinque) certifica che non si tratta affatto di cabaret.

Per la cronaca, Alberto Minetti è personalmente volato a Harvard (insieme a uno dei coautori) per ritirare il premio. A proprie spese, perché mille miliardi di dollari dello Zimbabwe, a conti fatti, trattandosi della moneta più svalutata del pianeta, valgono poco più di quattro dollari americani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento