Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca Città Studi / Viale Romagna

Case popolari, troppi morosi: Aler taglia le pulizie

Il 40% non paga: l'azienda costretta a ridurre le pulizie, che saranno effettuate in tutte le zone una volta ogni due settimane

Case popolari a Milano

Giro di vite dell'Aler sui servizi di pulizia, perché ci sono troppi inquilini morosi. Il 40%, per la precisione. E distribuiti a macchia di leoparto in tutte le zone. Di conseguenza, Aler non riesce più a versare 76 milioni di euro all'anno alle aziende che puliscono gli stabili ed è costretta a tagliare, anche se non sospenderà del tutto per motivi igienici. 

Le pulizie verranno comunque effettuate ma ogni due settimane, mentre attualmente sono eseguite ogni settimana. In tutte le zone. Si dice stupito Giulio Gallera (Fi), sottosegretario in regione con delega al coordinamento di Aler: "Tutti sappiamo la difficoltà dell'azienda, ma abbiamo grosse perplessità che la strada intrapresa, di riduzione generalizzata dei servizi, sia quella giusta. Cercheremo soluzioni alternative che evitino di danneggiare le già precarie condizioni di vita nei quartieri popolari e di danneggiare chi paga regolarmente le spese condominiali".

E di "scivolone inaccettabile" parla il sindaco di Cesano Boscone, Simone Negri, la cui città è coinvolta per il quartiere Tessera.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case popolari, troppi morosi: Aler taglia le pulizie

MilanoToday è in caricamento