rotate-mobile
Cronaca

Vigile uccide sudamericano in sparatoria: "E' omicidio volontario"

S'aggrava di ora in ora la posizione del vigile che ha sparato al pregiudicato cileno 29enne. Per Alessandro Amigoni l'accusa è di omicidio volontario

"Omicidio volontario". Si aggrava di ora in ora la posizione di Alessandro Amigoni, vigile urbano che ha sparato e ucciso, durante un inseguimento, un ragazzo cileno 29enne, mentre era in fuga dopo una rissa. Nel fascicolo aperto nei suoi confronti si aggrava la prima accusa di "omicidio in eccesso di legittima difesa". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigile uccide sudamericano in sparatoria: "E' omicidio volontario"

MilanoToday è in caricamento