rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca

Marangoni è il nuovo questore di Milano

Alessandro Marangoni, quasi 59enne di Gorizia, prende il posto di Vincenzo Indolfi. La sua ultima tappa, prima del capoluogo lombardo, Palermo. Combattere il terrorismo e la criminalità organizzata le sue priorità

Tracima di metafore ma anche di risposte concrete il “discorso di insediamento” di Alessandro Marangoni, successore di Vincenzo Indolfi alla Questura di Milano, e non è questa la prima di cui è posto ai vertici, alle sue spalle infatti, Marangoni ha già le Questure di Gorizia, sua città natale, e Padova oltre ai 13 trasferimenti in 9 città italiane diverse, l’ultima: Palermo.

Il 18 dicembre Alessandro Marangoni compirà 59 anni, sposato: “Mia moglie e mia figlia di 4 anni mi raggiungeranno presto – ha raccontato – Per il momento mi fanno invidia raccontandomi dei 30°  che ci sono a Palermo”, ed è con parole di elogio che l’ex questore palermitano descrive l’ambiente di lavoro trovato nel capoluogo siciliano: “Una straordinaria imbarcazione, una macchina da guerra per i risultati che da sempre sa ottenere”.
Definendo “mare mosso” la situazione trovata a Milano ieri, giorno del suo insediamento in via Fatebenfratelli, Marangoni ha assicurato: “Vengo a Milano con lo stesso spirito, qui sono il capitano di una squadra altrettanto straordinaria, che opera in una realtà con dinamiche diverse, ma in grado di governare il mare anche quando è in tempesta".

Tre i pilastri su cui costruire la sua futura attività: vivibilità, partecipazione e sistema, una strategia “Per far fronte ad un grande impegno in questa città – ha specificato Marangoni rispondendo ai giornalisti  -  Sono infatti ben consapevole che una moneta da 50 centesimi che cade in piazza Duomo fa molto più rumore che in altre piazze italiane".

RISORSE CON EQUILIBRIO
. “Questo è un momento in cui c'è una contingentazione delle risorse strumentali e di uomini, è ovvio che ognuno di noi vorrebbe averne sempre di più, ma il contesto sociale esige un equilibrio nella distribuzione delle risorse, da condividere con altri settori – ha dichiarato Marangoni – Oltre che questore, sono anche padre, ad esempio, e so bene quale importanza hanno i fondi per l’istruzione, come per la salute ed il welfare ed altre priorità”

CASO RUBY ESIGE SILENZIO. E’ un'altra metafora quella con cui il questore ha risposto alla domanda sulle vicende che coinvolgono il premier Silvio Berlusconi e la 18enne marocchina Ruby: "C'è un faro, che è la magistratura, - ha detto - che cerca di fare luce in un mare in cui diverse barche si trovano al largo". Mai ricevuto in tutta la carriera alcuna chiamata dalla Presidenza del Consiglio, Marangoni l’ha assicurato aggiungendo: “Sono perfettamente a conoscenza che c'è un coinvolgimento della Questura di Milano, ma un giudizio da parte mia deve tener conto del silenzio e della riservatezza che l'autorità giudiziaria necessita".

EXPO E CRIMINALITA’ ORGANIZZATA. “Una sanguisuga che si attacca là dove c'è il sangue”,  “Un animale immondo, non agisce mai per ideali, ma per interesse economico”: è così che Marangoni ha definito la criminalità organizzata, precisando “La preoccupazione per un appuntamento a livello mondiale come Expo 2015 è legittima”. L’attenzione sarà sempre alta, è una promessa quella fatta dal questore appena insediatosi in una città l’Expo vedrà molti intenti a  dover gestire “Interessi economici importanti” e non si vuole che “Finiscano nelle tasche sbagliate".

TERRORISMO, MASSIMA ATTENZIONE. Prendendo spunto dai recenti episodi avvenuti in città, dal tentativo di attentato alla Caserma Santa Barbara al pacco bomba ritrovato in un tunnel sotterraneo dell'università Bocconi e all’attacco subito dal direttore di Libero Maurizio Belpietro, Alessandro Marangoni, ha parlato oggi di "massima attenzione" in tema di terrorismo,  “I fatti avvenuti sono degli indicatori – ha continuato  - Milano porta ancora le cicatrici di tanti morti in passato per il terrorismo, dobbiamo essere consapevoli di quello che è stato”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marangoni è il nuovo questore di Milano

MilanoToday è in caricamento