Alessandro Proto arrestato: "Ostacolo agli organi di vigilanza"

Il finanziere era già indagato per corruzione; qualche settimana fa aveva fatto un'offerta a Luca Telese per l'acquisto di "Pubblico"

I militari della Guardia di finanza di Milano hanno arrestato giovedì pomeriggio il finanziere Alessandro Proto, accusato di manipolazione del mercato e ostacolo all'attività degli organi di vigilanza.

La richiesta di arresto, firmata dal gip Stefania Donadeo, è stata avanzata da procuratore aggiunto Francesco Greco e dal pm Isidoro Palma.

Proto, finanziere milanese, era già stato indagato per truffa e aggiotaggio

Pidiellino, lo si ricorda - recentemente - anche per altri due episodi: un'offerta per il rilancio Pubblico di Luca Telese (prima rifiutata dallo stesso Telese e poi andata a buon fine) e per un "assurdo" parcheggio in sosta vietatissima all'Arena civica. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Mafia, a Milano il prefetto chiude L’Antica pizzeria da Michele, storico locale napoletano

  • Coronavirus, i casi salgono a sei: gravissimo un 38enne, in isolamento la moglie e un amico

  • Smog alle stelle a Milano, scatta il blocco del traffico: le auto che non potranno circolare

  • Grave incidente in autostrada A4, auto ribaltata: giovane 27enne rianimato sul posto

  • Incidente davanti al treno deragliato: Madeline è morta a 21 anni uccisa dal pirata fatto di coca

Torna su
MilanoToday è in caricamento