Cronaca Duomo / Piazza San Babila

"Gli alpini stuprano": vandali imbrattano la casa delle penne nere in San Babila a Milano

È successo nella notte tra giovedì venerdì 10 maggio, sul caso indaga la polizia

"Gli alpini stuprano". È la frase che alcuni vandali hanno scritto sulle vetrine dello stand "Alp shop" di piazza San Babila a Milano nella notte tra giovedì e venerdì 10 maggio, alla vigilia della tre giorni che porterà 500mila penne nere all'ombra della Madonnina. Sempre nella notte si è verificato un altro episodio di vandalismo a danno degli alpini: alcuni persone hanno infranto le vetrine della sede nazionale dell'Associazione Alpini di via Marsala. Sul caso stanno indagando gli agenti della Questura di Milano che stanno acquisendo i filmati delle telecamere della zona.

Vandali contro gli Alpini: la reazione del governatore Fontana

"La mia solidarietà e quella di tutti i lombardi alle nostre penne nere. La solita idiozia di pochi imbecilli non macchierà certo questi tre giorni di festa", questo il commento pubblicato su Facebook del presidente della Regione  Lombardia Attilio Fontana.

Adunata degli alpini a Milano: l'alzabandiera

L'Adunata degli Alpini è iniziata ufficialmente nella mattinata di venerdì 10 maggio. Il via alla festa è stato dato in maniera solenne con la cerimonia dell'Alzabandiera venerdì mattina in piazza Duomo. A fare da colonna sonora all'evento è stato l'inno d'Italia.

Gli Alpini resteranno in città fino a domenica 12 maggio, quando è prevista la grande e storica sfilata nel centro di Milano

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Gli alpini stuprano": vandali imbrattano la casa delle penne nere in San Babila a Milano

MilanoToday è in caricamento