menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La media Barozzi

La media Barozzi

Assistenti per sordi tenute fuori dalla scuola: "Non hanno firmato il contratto"

La replica: "Clausole inaccettabili". E intanto sabato sei alunni della media Barozzi hanno dovuto fare ritorno a casa

In una scuola media di Milano, la Barozzi di via Bocconi, è scoppiato il caso degli assistenti per gli alunni non udenti. Sei alunni, per la precisione, che sabato non hanno potuto far altro che tornare a casa. Motivo? Le loro assistenti non sono state fatte entrare nell'edificio perché di recente non avevano firmato il contratto.

Succede in una scuola in teoria all'avanguardia sul tema: ventuno studenti non udenti in totale, e un progetto condotto con l'Ente nazionale sordi, attivo in otto classi, unico in Lombardia, per insegnare la lingua dei segni a tutti i ragazzi.

Le due assistenti lavorano senza contratto da settembre: qualche giorno fa è stato loro proposto un contratto con clausole che loro non condividevano, di qui la decisione di non firmarlo, forse sperando che potessero esserci margini di trattativa. Ma i collaboratori della preside, come riferisce il "Corriere", hanno impedito alle due assistenti di entrare a scuola.

Risultato: le due donne hanno chiamato la polizia che adesso accerterà come stanno le cose. Per ora l'unica cosa certa è che sei alunni non hanno potuto seguire le lezioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento